Ufff…

In un’assolata giornata estiva, due uccellini, Nuki e Tati, si annoiano moltissimo; dopo che il papà li ha privati del loro giochino elettronico, passano il tempo a sbuffare appoggiati a un ramo...
Casa editrice:
Fasce d’età:
Categoria:
Autore/i: Claude K. Dubois
Lo hai già letto? Ti è piaciuto? Dicci quanto!
[Voti: 0 Media valutazione: 0]

Non tenertelo per te: condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere

Ufff…, edito da Babalibri, è un racconto divertente e semplice, capace di strappare più di un sorriso ai lettori che possono riconoscersi nelle parole dell’autore.

Claude K. Dubois ci racconta la storia di Nuki e Tati, due uccellini, il cui papà toglie loro il videogioco per farli giocare fuori all’aria aperta.

E come non dargli ragione? È una bellissima giornata!

Ma Nuki e Tati non trovano proprio niente da fare là fuori e nonostante le tante proposte del papà, rimangono fermi a sbuffare, appoggiati a un ramo.

« Perché non fate il giro del giardino di corsa, per vedere chi arriva primo? È divertente. »

« No, Tati corre troppo veloce. »

« Perché allora non giocate a calcio? »

« Oh no! Ancora a calcio! »

« Un giro sull’altalena? »

« No, si muove tutto il tempo! »

Insomma, niente sembra smuovere la loro curiosità.

Ogni proposta è seguita da un sonoro « Ufff… ». Che noia!

Solo Gio si entusiasma, quando alla fine il papà gonfia la piscina. E mentre Gio sguazza felice nell’acqua della sua piscinetta, Niki e Tati rimangono sdraiati su un ramo immobili e annoiati… fino a quando un “prot” attira l’attenzione di tutti.

Chi sarà stato?

Tra un “prot” e un “blub” ecco che i tre uccellini iniziano a ridere e a divertirsi, e alla fine la giornata non è più così noiosa…

L’autore

Claude K. Dubois ci presenta un bellissimo albo illustrato dai colori tenui, che ci insegna come piccoli imprevisti possano portare a un’esplosione di energia e divertimento, sconfiggendo così la noia e la pigrizia.

L’autore ci porta a interrogarci sulla noia, sentimento fulcro del racconto.

Spesso si cerca di bombardare i bambini di stimoli visivi, per evitare che possano provare questo sentimento, ma perché preoccuparci della noia? Non è necessario infatti trovare a tutti i costi un modo per placarla, quel vuoto svolge una funzione importante. La noia porta infatti i bambini a una realtà concreta e serve alla loro crescita.

Ti è piaciuto

"Ufff…"?

Allora potrebbe interessarti anche...

Un pranzo da lupi, Babalibri, copertina

Un pranzo da lupi

Il lupo Luca cattura un porcellino nel bosco e lo porta velocemente a casa sua per cucinarlo. Contro ogni previsione, però, i due in pochi giorni diventano amici per la pelle

Occupato-Babalibri-copertina

Occupato

I personaggi delle favole sono tutti alla ricerca di un bagno nel bosco, ma l’unico che trovano è occupato!

UN TIPO NELLA MEDIA_COVER_LD

Un tipo nella media

Alex è un tipo nella media, però non è affatto contento di esserlo. Un giorno riceve un regalo inaspettato e da quel momento la sua vita cambierà.

0364-Una-giornata-da-indiano_Cover

Una giornata da indiano

Un albo che ci dice moltissimo a proposito dell’importanza per ogni bambino di conquistare un posto nel mondo, di crescere e diventare autonomo.

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!