Anastasia e il dottor Freud

Nuove imbarazzanti avventure aspettano Anastasia che sta attraversando i suoi primi bui momenti adolescenziali
Casa editrice:
Fasce d’età:
Categoria:
Autore/i: Lois Lowry
Illustrazioni: Jacopo Starace
Lo hai già letto? Ti è piaciuto? Dicci quanto!
[Voti: 1 Media valutazione: 5]

Non tenertelo per te: condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere

In questo volume, Anastasia, ormai tredicenne, sente che è arrivato il momento per lei di andare da uno psichiatra, perché di punto in bianco inizia a vedere i suoi genitori come fonte di imbarazzo e, a causa loro, la sua reputazione con i suoi amici è perennemente in bilico, ovviamente a suo personalissimo avviso.

I suoi genitori, che hanno ben presente i cambiamenti ormonali degli adolescenti, non sono affatto preoccupati e quindi non supportano il desiderio di Anastasia di andare da un analista.

Siccome noi conosciamo bene la nostra protagonista, sappiamo già che nulla può fermarla.

E infatti, ovvierà alla mancanza di uno psicologo acquistando ad un mercatino dell’usato il busto di Freud, con il quale inizia varie sedute, anche profonde, nella propria camera.

Non mancano le disavventure neanche in questo episodio, nel quale, tra le altre cose, Anastasia si trova costretta ad accudire una nidiata di gerbilli puzzolenti all’insaputa di sua madre che, terrorizzata dai primi due animaletti che la figlia porta a casa, si rifiuta categoricamente di entrare per mesi nella camera di Anastasia.

Emozioni contrastanti e adolescenza

In questo nuovo episodio, edito da 21lettere, Lois Lowry apre le porte all’adolescenza e alle difficoltà che gli sbalzi ormonali portano naturalmente con sé.

Anastasia si ritrova in balia di emozioni contrastanti e altalenanti nei confronti dei suoi genitori e del mondo intero, e la noia la accompagna quotidianamente.

Nonostante le discussioni familiari, la famiglia di Anastasia mostra nuovamente la propria unità e solidità.

Ogni personaggio è ben delineato e in essi ritroviamo i tratti che li contraddistinguono fin dal primo volume. I genitori di Anastasia si dimostrano comprensivi e sempre presenti, senza mai risultare eccessivi nei loro atteggiamenti. D’altro lato Sam, il fratellino genio di 3 anni, sta crescendo e iniziando a confrontarsi con altri bambini, alcuni dei quali molto dispettosi.

Per Anastasia però la sua famiglia è semplicemente imbarazzante e non fa che chiedersi: perché non possono essere normali come tutti gli altri?

Ti è piaciuto

"Anastasia e il dottor Freud"?

Allora potrebbe interessarti anche...

Gossamer

Gossamer

Un racconto delicato e sorprendente in cui l’autrice ci porta per mano nel magico mondo dei sogni

Anastasia di nuovo! - 21lettere copertina

Anastasia, di nuovo!

Per Anastasia è tempo di traslocare in periferia. Dall’alto dei suoi dodici anni sa benissimo quali cambiamenti comporterà, e quindi via che inizia il piano per dissuadere i suoi genitori a rivedere questa loro decisione un pò precipitosa!

Un'estate da morire

Un’estate da morire

Meg e Molly sono due sorelle: Meg, la minore, è riflessiva e appassionata di fotografia, Molly è solare e bellissima. Ma Molly si ammala, alle porte di un’estate abbagliante e difficile: a summer to die.

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!