The Amazing Spiderman 2: l'Uomo Ragno senza Peter Parker

“Spiderman: il potere di Electro” è uscito questa settimana al cinema. È il secondo capitolo del reboot cominciato nel 2012.
Lo hai già letto? Ti è piaciuto? Dicci quanto!
[Voti: 0 Media valutazione: 0]

Non tenertelo per te: condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere

“Spiderman: il potere di Electro” è uscito questa settimana al cinema. È il secondo capitolo del reboot cominciato nel 2012, dove l’Uomo Ragno è interpretato da Andrew Garfield. Da non confondere dunque con la trilogia di Sam Raimi, quella terminata nel 2007 e dove, a dare il volto al supereroe, c’era Tobey Maguire.

[youtube=http://youtu.be/-cSuRVvz0JY]

Chi mastica fumetti e, più in generale, chi è appassionato di supereroi, sa bene che ai reboot ci si deve abituare: mancanza di idee e necessità di nuovi sviluppi narrativi sono le motivazioni principali per reinventare una storia e riproporla daccapo. Spiderman non fa eccezioni: sia nella versione cartacea che in quella filmica la sua storia è stata riscritta e rimaneggiata da più autori, con risultati peraltro molto diversi.

In questa rubrica ci interessa ovviamente osservare la parte cinematografica: il film appena uscito racconta la battaglia tra l’Uomo Ragno ed Electro, ex operaio vittima di un incidente, che per questo assume la capacità di emettere energia elettrica. Assieme a lui ritroviamo Goblin, ovvero Harry Osborn, migliore amico di Peter Parker. Non mancherà infine la presenza di Gwen Stacy, grande amore di Peter insieme a Mary Jane Watson, la quale, però, in questa serie di film non è presente (si trovava in quella di Raimi).

Le differenze con la precedente saga però non finiscono qui. A risultare diversi sono moltissimi altri dettagli, dalla regia simbolica di Raimi, ricca di metafore dai doppi o triplici significati (una su tutte quella che vede nella figura del Supereroe un nuovo Messia), all’ironia e all’umanità che permea la figura di Peter Parker, un uomo prima che un eroe, debole e spesso insicuro. “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità” è la frase chiave su cui si concentra l’intera opera di Raimi, che vede nell’Uomo Ragno un ragazzo costretto ad accettare la sua diversità, dapprima nella vita reale, a causa della goffaggine e della timidezza, poi nella sua seconda vita da Spiderman, in lotta con le sue capacità. Ed è proprio per queste caratteristiche che la trilogia di Raimi è nettamente superiore a quella che vediamo e vedremo in questo reboot. Dove sono soprattutto gli effetti speciali a raccontare la storia e dove la fragilità di Peter Parker/Uomo Ragno si risolve in poche, brevi scene, senza diventare il fulcro narrativo delle sue avventure. Eppure è proprio quella debolezza che affascina in questo supereroe, che ci somiglia tanto e che consideriamo uno di noi.

[youtube=http://youtu.be/GYOYewO_Veg]

[youtube=http://youtu.be/_44L4Ffff9w]

[youtube=http://youtu.be/nL8hVXSDmNM]

[youtube=http://youtu.be/glMvDC7HLpc]

“The Amazing Spiderman: il potere di Electro” è solo la seconda pellicola di quella che si appresta ad essere una quadrilogia, che proseguirà fino al 2018. La Sony, che sta producendo il progetto, ha annunciato anche due spin-off dedicati a Venom e Sinistri Sei, arcinemici dell’Uomo Ragno.

Ti è piaciuto

"The Amazing Spiderman 2: l'Uomo Ragno senza Peter Parker"?

Allora potrebbe interessarti anche...

Beisler-Buchholz-Cè-un-tempo-per-ogni-cosa-cover-HD

C’è un tempo per ogni cosa

Ispirato dai celebri versi dell’Ecclesiaste, Quint Buchholz riflette sul tempo e sul suo incessante incedere con tavole visionarie e simboliche, di grande intensità.

alfabetiere

Alfabetiere delle fiabe

Alcune storie non smetteranno mai di essere raccontate.
Un volume prezioso, per testi e illustrazioni, opera di Fabian Negrin.

passione libri

Passione Libri

Un libro può avere dei poteri straordinari. Tutti gli affetti da “Passione Libri” lo sanno benissimo e lo hanno sperimentato, come la protagonista delle vignette di Debbie Tung.

gamba di legno mio zio

La gamba di legno di mio zio

Nei libri si possono trovare avventure nei sette mari, ma a volte capita anche che capitani dalla gamba di legno bussino alla porta di casa…

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!