Fairy Oak #1 – Il segreto delle gemelle

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere

Ve lo dico subito: è un romanzo meraviglioso, che si legge tutto d’un fiato, in grado di emozionare bambini e adulti.
Elisabetta Gnone ha saputo, con la sua scrittura delicata e magica, trasportarmi in un mondo pieno d’incanti e di avventura. Capiterà anche a voi: vorrete non dover lasciare mai più Fairy Oak.

TITOLO: Il segreto delle gemelle Fairy Oak vol. 1
AUTORE: Elisabetta Gnone
GENERE: fantasy
PAGINE: 280
EDITORE: Salani

Da oltre mille anni a mezzanotte precisa, nelle case di Fairy Oak avviene un fatto magico: minuscole fate luminose raccontano storie di bambini a streghe dagli occhi buoni, emozionate e attente. Insolito, vero?! Tutti sanno che fate e streghe non vanno d’accordo e che alle streghe i bambini non piacciono affatto, ma siamo nella valle di Verdepiano, nel villaggio di Fairy Oak e qui le cose vanno da sempre un po’ diversamente…

La fata Sefeliceiosaròdirvelovorrò (per gli amici e per amore di brevità, Felì) è stata assegnata alla famiglia Periwinkle perché accudisca le gemelle Vaniglia (per gli amici Babù) e Pervinca (Vì). Le due bambine sono destinate a diventare due streghe, essendo discendenti di una potente famiglia di maghi e streghe. Sono infatti le nipoti della strega più potente di tutti i tempi Tomelilla, che vive con loro e con la mamma Dalia e il papà Cicero, un non-magico. Sì, perché la particolarità del villaggio di Fairy Oak è che qui Magici e Non-Magici convivono pacificamente.

La preoccupazione di zia Tomelilla è che le bambine non abbiano ereditato alcun potere magico, infatti una delle regole meno note del regolamento dei maghi stabilisce che i gemelli non possono ereditare alcun potere: sarebbe una vera disdetta. Per molto tempo, infatti, le due bambine sembrano destinate a non avere alcun potere: finché un giorno, Vaniglia inizia a volare! Pervinca, invece, non ne vuole proprio sapere… finché, il 21 giugno, dopo le 21, non si scatena un terribile uragano, che rischia di strappare Pervinca alla sua casa: mentre è in pericolo, la bambina compie un incantesimo di trasformazione!

Le due bambine, finalmente è sicuro, sono due streghe, ma due streghe molto particolari: essendo gemelle non perfette (sono nate a distanza di 12 ore l’una dall’altra) hanno ereditato poteri che sono l’uno, l’opposto dell’altro: una è una Strega della Luce, l’altra una Strega del Buio. Molto strano, perché di norma creature del buio e creature della luce non vanno molto d’accordo. Le gemelle, perciò, rappresentano una curiosa eccezione, che potrebbe avere un valore incredibile per il mondo magico!

Tutto sembra procedere per il meglio, Vaniglia e Pervinca iniziano la loro formazione come streghe, guidate dalla zia Tomelilla. C’è però un’ombra su tutto questo: il terribile uragano che si è scatenato e ha provato a rapire Pervinca non può che essere opera del Terribile 21, un nemico contro cui la strega ha già dovuto combattere. Il Terribile 21 distrugge ogni cosa che incontra e costringe le creature magiche a passare dalla sua parte con la tortura… perché il suo ritorno e il suo interesse per Pervinca preoccupano non poco la zia Tomelilla.

Non vi svelo altro della trama, ma sappiate che quest’avventura è solo all’inizio: durante questo primo capitolo le bambine inizieranno a conoscere i loro poteri, affronteranno i primi litigi dovuti alle loro nature diverse e cominceranno ad avere un assaggio dei malvagi poteri del Terribile 21.

Immagine da www.bombusmedia.tumblr.com

Lo stile è delizioso: raccontato come una fiaba, divertente, specialmente perché a narrare la storia è la simpatica fatina Felì, che parla il suo linguaggio “fatato” fatto di parole strambe e musicali.

Nota di merito per questa nuova edizione della Salani: l’ho trovata meravigliosa, curata (come tutti i libri della Salani letti finora), le illustrazioni sono bellissime e arricchiscono il volume, ho trovato particolarmente belli gli inserti a colori (Il libro dei ricordi, ad es. con le foto di famiglia o la raccolta di foto degli amici), ma stupende sono anche le immagini in bianco e nero alla fine di ogni capitolo.

Insomma un libro da avere, una saga da leggere o rileggere, una nuova avventura da vivere, se avete una scintilla di magia nel cuore (o volete sapere come tirarla fuori!)

[immagine in fondo è tratta da www.bombusmedia.tumblr.com]

 

Ti è piaciuto

"Fairy Oak #1 – Il segreto delle gemelle"?

Allora potrebbe interessarti anche...

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!