Tre ragazzini scoprono un'anfora antica nel mare di Sardegna

Il sogno di ogni kiddo è diventato realtà!!!

Sembra una storia uscita da un racconto di Salgari, invece è un fatto successo veramente!

Pochi giorni fa, in una bellissima spiaggia della costa nord-orientale della Sardegna, tre ragazzini hanno recuperato dal fondale sabbioso, la rara anfora cartaginese, che vedete qui sopra, nella foto. Pensate un po', risale addirittura al II secolo a.C.!

I piccoli protagonisti di questa favolosa avventura marina si chiamano Edoardo, Roman e Massimiliano.

Tre giorni prima del ritrovamento, i tre ragazzi hanno avvistato, con le loro maschere, uno strano oggetto sul fondale di Salina Bamba. Raccontano che, all’inizio, erano un po’ intimoriti perché, visto così, dall’alto, a loro sembrava una bomba o un siluro. Per un paio di giorni, non si sono avvicinati troppo!

Il terzo giorno, i nostri piccoli grandi sub hanno finalmente preso coraggio: si sono avvicinati allo strano oggetto e hanno iniziato a spostare un po’ la sabbia, sul basso fondale. Ed ecco la grande sorpresa!

Dalla sabbia sono comparse le maniglie e i ragazzi si sono lanciati subito nel delicato recupero dell’anfora. Nuotando velocemente con le loro pinne, hanno attraversato la baia, portandola fino a riva. I genitori hanno subito avvisato le autorità (Comune e Carabinieri), giunte in loco dopo un’ora e mezza.

Durante l’attesa della Sovraintendenze, Edoardo, Roman e Massimiliano hanno difeso con cura la “loro” anfora, proteggendola dai tanti curiosi, giunti ad ammirare la meravigliosa anfora punica.

Purtroppo, sui giornali locali e sulle varie testate online, la notizia è stata diffusa in modo incompleto: i ragazzini sono stati completamente omessi dal racconto del ritrovamento. 

Esistono molti modi di raccontare le notizie, è vero! Ma dimenticarsi di inserire questo particolare, mi sembra davvero poco corretto, perché questi ragazzi, in qualche modo, andavano premiati per questo prezioso ritrovamento.

Questa storia è un bellissimo esempio di come i nostri kids siano così attenti e curiosi, sempre pronti all'avventura, alla scoperta. Non si accontentano mai di guardare e basta, ma con i loro occhi vispi, scavano in profondità, trovando tesori nascosti dalla sabbia e dal tempo, proprio come in questo caso!

Grazie Edoardo, Roman e Massimiliano da parte di tutti noi per la vostra scoperta!


Si ringraziano Simona Frigione e i genitori dei ragazzi per questa bellissima foto!

L'autore di questo post

Nessun commento su "Tre ragazzini scoprono un'anfora antica nel mare di Sardegna"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *