Una fatina in più

Bene arrivata, Eva Fiammetta,

così piccina, eppur che tipetta!

Racconta la mamma che già nel pancione

non avevi alcun dubbio sulla colazione:

“No, niente caffè, son troppo piccina!

Quel che invece vorrei questa mattina

è dolce e cremosa, fa la vita più bella:

ebbene, mammina, mi dai la Nutella?”

Ora che sei qui, son già tutti pronti

e non ti mancheranno fiabe e racconti:

principesse, fatine, maghi e folletti,

che nascosti nei boschi si fanno i dispetti!

Poi un po’ di musica per la ninna nanna,

papà che suona e canta la mamma.

Tra tutti i gattini gattonerai presto

e li andrai a cercare col passo assai lesto.

C’è caso che infatti, prima che “ciao”,

la prima parola sarà proprio “miao”!

E su con lo Yoga che fa bene alla mente,

e alle stelle sarete ambedue molto attente;

a tavola vi sarà una grande attenzione:

che vuoi che sia il mais anche a colazione?

Dentro a boschi incantati muoverai i tuoi piedini,

e anche mamma e papà torneranno bambini!

Cara Eva, dolce Eva, bene arrivata:

la tua grande avventura è appena iniziata.

E tra coccole, gatti e avventure da sogno

leggerai tutti i libri di cui avrai bisogno!

Buona vita

L'autore di questo post

1 commento su "Una fatina in più"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *