La giraffa vanitosa

Immagine da: ​http://paolozadra.blogspot.it/2012/02/giraffe.html

Cari bimbi, questa settimana la storia per la nanna è ambientata in Africa.

In generale, le favole più famose sono quasi tutte europee, ma, dovete sapere, che ogni nazione, ogni continente, ha una sua tradizione favolistica, perciò aprite bene le orecchie e fatevi raccontare dai parents la storia della Giraffa vanitosa

Viveva in Africa una giraffa bellissima, agile e snella, più alta di qualunque altra. Sapendo di essere ammirata non solo dalle sue compagne ma da tutti gli animali era diventata superba e non aveva più rispetto per nessuno, né dava aiuto a chi glielo chiedeva. Anzi, se ne andava in giro tutto il giorno per mostrare la sua bellezza agli uni e agli altri dicendo:

– Guardatemi, io sono la più bella. – oppure: – Vedete come sono alta? –

Gli altri animali, stufi di udire le sue vanterie, la prendevano in giro, ma la giraffa vanitosa era troppo occupata a specchiarsi in ogni pozzanghera che trovava.

Un giorno una scimmia furbetta decise di darle una lezione. Si mise a blandirla con parole meravigliose: – Ma come sei bella!

Ma come sei alta! La tua testa arriva dove nessuno altro animale può giungere… – E così dicendo, la condusse verso la palma più alta della foresta.

Quando furono giunti là, la scimmia chiese alla giraffa di prendere i datteri che stavano in alto e che erano i più dolci. lì suo collo era lunghissimo, ma per quanto si sforzasse di allungarlo, non riusciva a raggiungere il frutto. Allora la scimmia, con un balzo, saltò sul dorso della giraffa, poi sul collo e finalmente si issò sulla sua testa riuscendo ad afferrare il frutto desiderato. Una volta tornata a terra, la scimmia disse alla giraffa:

– Vedi, cara mia, sei la più alta, la più bella, però non puoi vivere senza gli altri, non puoi fare a meno degli altri animali! –

La giraffa imparò la lezione e da quel giorno cominciò a collaborare con gli altri animali e a rispettarli.

Capite bambini, ognuno di noi eccelle in qualcosa, a scuola,  in una materia piuttosto che in un’altra, a casa, aiutando la mamma o la sorellina, magari portando fuori il cane e dando da mangiare ai pesciolini, tutti possediamo un talento ma, se non la mettiamo a servizio degli altri, quel talento ci sarà più inutile che utile.

 

L'autore di questo post

Specialista in crollo di librerie, appassionata di storie tanto da credere di viverne una ogni giorno. Siciliana, mamma, webwriter. Parlo poco e sorrido molto. Questa sono io.

Nessun commento su "La giraffa vanitosa"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *