Frankenstein, ovvero quando l’uomo si crede Dio


Proseguiamo con Leggere mi piace, la rubrica che poi è un vero e proprio progetto: vogliamo invogliare i ragazzi a leggere e a dire che cosa ne pensano di ciò che leggono. E da oggi anche di ciò che guardano!

Piccoli recensori crescono, anche di film: siamo fermamente convinti che ogni tipo di narrazione sia ottima per crescere con intelligenza!

La recensione più letta e più apprezzata vincerà un premio, ovviamente un premio dotato di pagine. Valgono i like su Facebook, i retweet e l’aggiunta ai preferiti su Twitter, i commenti direttamente sul sito, insomma, vale proprio tutto basta che lasciate una traccia della vostra lettura. Divertitevi con noi!

Recensione di Edoardo Masala

classe Seconda E

Nuovo Collegio della Missione

Frankenstein 
di Mary Shelley (Londra 1797-1851)


Personaggi: Victor, Frankenstein, Elizabeth, William

 

libro Frankestein                                                                                                                                                                                                                           Tempo fa a Ginevra, nacque un bambino: Victor Frankenstein. Il bambino cresceva sempre più intelligente e colto, leggeva molti libri, soprattutto di scienze e si era così appassionato a questa materia, che iniziò a fare piccoli esperimenti. La maggior parte del suo tempo libero Victor lo passava con suo fratello William ed Elizabeth, due persone molto speciali. Elizabeth era una bambina che il padre di Victor aveva preso con sé per curarla ed allevarla come una figlia, dopo che era rimasta orfana per un incendio scoppiato nel paese vicino a Ginevra in cui viveva. Diventato grande Victor intraprese gli studi scientifici all'università e qui decise di dare vita ad una creatura di sua invenzione costruendo un uomo con i resti di alcuni cadaveri. Quando vide ciò che aveva creato si spaventò per aver tentato di donare la vita. Cercò di non svelare a nessuno il suo segreto. Adesso aveva un'altra missione: distruggere il mostro che aveva creato. 

L'autore di questo post

2 commenti su "Frankenstein, ovvero quando l’uomo si crede Dio"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *