“Vietato leggere Lewis Carrol” di Diego Arboleda

Lo hai già letto? Ti è piaciuto? Dicci quanto!
[Voti: 2 Media valutazione: 4]

Non tenertelo per te: condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere

WP_20151004_12_34_24_ProDa appassionata e collezionista di Alice nel Paese delle Meraviglie, quando mi sono trovata per le mani Vietato leggere Lewis Carroll non sono riuscita a smettere di sorridere un secondo. Preso, sfogliato, letto tutto d’un fiato e beh… ricominciato.

La storia vede come protagonista Eugène Chignon, una prestigiosa coppia di Manhattan, uno zio perennemente affamato, l’uovo più grande del mondo, Alice Liddel, Peter Davies e una bambina bionda di nome Alice, vestita d’azzurro che sa che le favole sono favole, ma vuole vedere a tutti i costi il Bianconiglio.

Ma non solo, tra i protagonisti, compaiono anche personaggi di cui è severamente vietato parlare e anche quei fatti così piccoli, che distrattamente possono essere persi in mezzo a eventi importanti e realmente accaduti e documentati, come il fatto che, nel 1931, un generale della provincia di Hunan a Shangai avesse proibito un libro: Alice nel Paese delle Meraviglie.

Ed è proprio questo che è chiamata a fare la nostra protagonista, disastratrice di professione, l’istitutrice francese Eugène: proibire ad Alice di mettere mano ai libri di Lewis Carroll o anche semplicemente nominarli.

Una carambola di personaggi eccentrici, domino umani, disastri incontrollabili e – a voi, posso confessarlo – sul finale, una lacrima di commozione e tenerezza ha raggiunto il mio sorriso.

L’edizione Lapis di Vietato leggere Lewis Carroll è decisamente golosa, curatissima con illustrazioni a colori da rimirare con attenzione.

Contagioso come il solletico, il libro di Diego Arboleda, che ha anche vinto numerosi premi, è spassoso, commovente, coinvolgente e pieno di suspense e lo consiglio ai bimbi dagli 8 anni ai 99, ai genitori che vogliono ridere insieme ai propri pargoli e alle istitutrici francesi che devono imparare a mentire.

 

Ti è piaciuto

"“Vietato leggere Lewis Carrol” di Diego Arboleda"?

Allora potrebbe interessarti anche...

robot

Perché i robot sono stupidi?

La robotica spiegata ai bambini da Federico Taddia e dalla ricercatrice Barbara Mazzolai, un argomento di grande attualità reso accessibile ai giovanissimi.

copbalena-895x1024

La balena misteriosa

Il padre di Cuno e Aia racconta loro di aver visto, una volta, una balena gigantesca, sei volte più grande della loro casa. Da allora, Cuno non fa che sognare di vederla e, una mattina, prende il kayak di suo padre e scivola silenzioso nella baia; vuole andare a cercare la balena nell’immensità delle acque artiche! I gabbiani volano sulla sua testa e, nel silenzio, non si sente che lo splash ritmato dei remi. Ma, a un tratto, Cuno si rende conto che la sua sorellina lo ha seguito nascosta nel kayak e non vede l’ora di prendere parte all’avventura. Cuno non è affatto contento ma non immagina quanto Aia sarà importante nell’incredibile, commovente, scoperta che li aspetta.

copPapa-1020x1024

Dai papà!

Cosa succede a un papà quando il suo piccolo, di prima mattina, lo sveglia saltando felice sul letto? Succede che deve correre al parco alla velocità di un aeroplano, giocare a pallone, comperare la merenda, andare sullo scivolo e poi sull’altalena e, mentre tornano a casa, ascoltare i mille progetti per il giorno dopo del suo piccolo, mentre lui lo tiene per mano e gli dice che è il papà più bravo del mondo. Ma finalmente, una volta a casa, lo aspettano una bella poltrona e una coperta morbida, giusto il tempo di rilassarsi, chiudere gli occhi e… Matthieu Maudet, come sempre, sorprende, incanta, strappa un sorriso complice a tutti i papà, e non solo!

9788876095009

Rolando Lelefante sulla neve

Rolando Lelelefante ama l’inverno, il freddo e la neve e in questa nuova avventura scopriremo le sue qualità di sciatore e di creatore di pupazzi di neve.

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!