Unravel Me di Tahereh Mafi (Rizzoli)

I fan di Juliette, Adam e (perché no) di Warner quest’anno possono dirsi soddisfatti: fedele alla promessa, Rizzoli ha fatto uscire il secondo volume della fortunata distopia per ragazzi scritta da Tahereh Mafi e iniziata con Shatter Me, che ho recensito per YouKid lo scorso anno (leggetela qui). Della serie era già stato pubblicato (anni fa) il primo volume, col titolo di Schegge di me e una copertina diversa, le numerose proteste e richieste dei lettori hanno convinto la Casa Editrice a riprendere la pubblicazione con un’edizione nuova di zecca che conserva le copertine originali, così amate dai fan (e che infatti sono davvero molto belle).

unravel me

Data di pubblicazione: 1 Dicembre 2016
Titolo: Unravel me (Shatter me #2)
Autrice: Tahereh Mafi
Prezzo: € 17,50
Pagine: 540
Editore: Rizzoli
Acquista: Rizzoli

Juliette è sfuggita alla Restaurazione e al suo leader che intendeva usarla come arma. Da quando vive al Punto Omega è libera di amare Adam, ma non sarà mai libera dal proprio tocco letale, né da Warner, che la desidera più di quanto lei credesse possibile. Tormentata dal passato e incapace di pensare al futuro, Juliette sa che dovrà compiere delle scelte difficili. Accettare il proprio potere distruttivo per metterlo al servizio della resistenza e, soprattutto, allontanare Adam pur amandolo con tutta se stessa.

L’ambientazione è sempre quella: un mondo in mano alla Restaurazione, un’organizzazione crudele che reprime ogni libertà. Il pianeta è diviso in sei divisioni (Nord America, Sud America, Europa, Asia, Africa, Oceania), ognuna sotto il governo di un Comandante Supremo.

Eravamo rimasti con Juliette e Adam che finalmente, con l’aiuto del soldato ribelle Kenji, sono riusciti a raggiungere la base dei ribelli, il Punto Omega, dove Juliette scopre tanti altri ragazzi che, come lei, hanno poteri speciali. Il Punto Omega è governato da Castle, il quale ha intenzione di combattere contro la Restaurazione (l’organizzazione per cui lavora Warner, che abbiamo conosciuto nel primo volume) per liberare il mondo dalla follia e dalla crudeltà.

In questo secondo volume, dunque, Juliette impara a convivere col suo potere, che consiste nell’uccidere le persone con il solo contatto con la sua pelle, ragion per cui le viene costruita una tuta che scongiura il pericolo di ferire gli altri. Juliette scopre le sue potenzialità e scopre, soprattutto, i poteri degli altri, compreso quello di Adam che, come abbiamo imparato nel primo volume, è immune al suo tocco. Alla fine di Shatter me, però, abbiamo anche scoperto che Adam non è il solo a poter toccare Juliette: anche Warner, il bellissimo quanto crudele nemico, è in grado di toccarla e, anzi, l’ha perfino baciata, scatenando nella ragazza sentimenti molto contrastanti.

Buona parte di questo secondo volume si concentra, dunque, sull’apprendistato di Juliette, che viene allentata da Castle e Kenji allo scopo di riuscire a usare consapevolmente i suoi poteri e sul dissidio interiore che la pone a metà strada fra Adam e Warner.
Da fan di Warner (i personaggi con luci e ombre sono i miei preferiti), tifo naturalmente per il ragazzo bellissimo, all’apparenza algido e crudele, ma che nasconde una passione e un tormento commovente.

In questo secondo capitolo, conosceremo anche un altro personaggio cruciale: Anderson, il Comandante Supremo della divisione di cui Juliette & Co. fanno parte: un uomo crudele, malvagio, folle, pericoloso, al centro di un segreto e di un colpa di scena incredibile.

L’amore è grande protagonista di questo secondo volume e la coppia Adam-Juliette sarà messa a dura prova da nuove scoperte e nuovi arrivi. Non voglio svelarvi altro, vi consiglio solo di continuare a leggere questa serie se amate la passione e l’amore disperato, se vi piace uno stile barocco, pieno di metafore e similitudini, che mescola immagini ricche e complesse e flusso di coscienza.

L'autore di questo post

Angelica Elisa Moranelli è autrice, blogger, digital PR, grafico ed editor. Vive a Salerno, legge libri di tutti i tipi e beve ettolitri di tè e caffè americano. È autrice della saga fantasy Armonia di Pietragrigia e della serie romantico-umoristica "Dafne & l'Amore", entrambe autopubblicate, e del romanzo fantasy-distopico Hated, gli occhi del demone, uscito per Homo Scrivens nel 2019. Nel 2017 si è classificata terza al Premio Battello a Vapore con il romanzo inedito: "Judi Ghost e il mistero dell'Isola Senzanome". Parla di libri, viaggi, cinema e serie tv su www.angelicaelisamoranelli.com e su www.instagram.com/thequeenpuppet

2 commenti su "Unravel Me di Tahereh Mafi (Rizzoli)"

  1. Cristina

    Amando, in narrativa, gli amori tragicamente conflittuali su scenografie cupe di mondi futuribili, credo proprio che lo leggerò!

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *