Toc, Toc… casa Gallucci?

In casa (editrice) Gallucci si balla e si canta, quindi preparatevi, perché una casa così colorata e allegra e piena di sorprese non si trova facilmente!
Casa editrice:
Lo hai già letto? Ti è piaciuto? Dicci quanto!
[Voti: 0 Media valutazione: 0]

Non tenertelo per te: condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere

Qui c’è da ballare e cantare, eh, quindi preparatevi, perché una casa così colorata e allegra e piena di sorprese non si trova facilmente! Nata a Roma nel 2002, da allora questa casa non ha fatto che crescere, costruendo nuove stanze per ospitare opere d'arte e pure teatri su misura per accogliere orchestre, perché qui la musica la fa da regina.
Dentro casa Gallucci c’è un via vai continuo di idee e di passioni che non possono non essere ascoltate (le trovate nella collana Capricci) e di idee così grandi e vere e semplici che sono proprio indistruttibili, o meglio Indistruttilibri, libri veramente unici che se non c’erano bisognava inventarli e infatti li hanno inventati alla Gallucci che non stanno mai fermi: questi libri sono diventati dei classici e contengono i cd di canzoni come Vengo anch’io! No, tu no, I Watussi, Viva la mamma, Attenti al lupo, Per te e tante altre canzoni che sono entrate nella storia della musica italiana.

Scusate, visto che siamo nel padiglione della musica do una sbirciatina alla stanza degli Indispensalibri perché qui c’è il Libro della musica (e della danza e dello stile), ma… questo cos’è? Uh, il nuovo, imperdibile, Com’è fatto? di Okido, un libro con le pagine trasparenti che ci fa vedere come siamo fatti… meraviglioso!
Nelle stanze dedicate ai più piccoli ci sono gli Abbecelibri e i Libri giostra e i nuovissimi cuccioli, contrari e il giardino, libricini che hanno un cursore in grado di trasformare le pagine rivelandone i segreti.

Vedere tutto quello che c’è in questa casa in una volta sola non è possibile, bisognerebbe fare una capatina nelle camere dei pop-up, alla Galleria degli animali, almeno, e poi andare a vedere la sala degli albi illustrati, dove ci sono meraviglie come In riva al fiume.
 

Comunque è certo che stando alla Gallucci dopo un po’ si vede il mondo a pallini colorati, e io in effetti ce l'ho un libro a bolli colorati che ho amato più di tutti gli altri – tanto si sa che è così, che anche a casa nostra c’è un posto che ci piace più degli altri, dove passiamo più tempo, che è più nostro di tutto il resto. Ecco, prima di uscire da questa casa piena di meraviglie, apro il mio libro preferito, è tutto rosa, con le mie figlie l'avrò letto un trilione di volte, è una storia vera eh, è la Vera storia della…IMG_4441

 

Ti è piaciuto

"Toc, Toc… casa Gallucci?"?

Allora potrebbe interessarti anche...

albero dei ricordi

L’albero dei ricordi (Gallucci)

Britta Teckentrup, L’albero dei ricordi, Gallucci Quanto può essere difficile parlare di perdita e di lutto? A volte, anche da adulti, non si trovano le parole

quanti_baci

Quanti baci (Gallucci)

Delphine Chedru, Quanti baci, Gallucci Si può imparare a contare in tanti modi. Il primo che viene in mente e che ci accompagna spesso anche

Flauto Magico copertina.ai

Il flauto magico – Le Storie dall’Opera

Pronti per una serata all’Opera? Per un posto in prima fila potete presentarvi anche in pigiama, perché l’importante è mettersi comodi e lasciarsi trasportare dalle

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!