Sulle ali dell’Olimpo

Gli dei dell'Olimpo, una ragazzina orfana e un cavallo alato. Ecco gli ingredienti per una fantastica avventura sul monte Olimpo alla scoperta del nuovo destriero di Zeus
Casa editrice:
Fasce d’età: ,
Categoria:
Autore/i: Kallie George
Lo hai già letto? Ti è piaciuto? Dicci quanto!
[Voti: 0 Media valutazione: 0]

Non tenertelo per te: condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere

Sulle ali dell’Olimpo. Un sogno che si avvera racconta la storia di Ippa, una ragazzina orfana che si guadagna da vivere lavorando in una stalla nella periferia di Atene. Il lavoro le piace, è sempre a contatto con i cavalli, la sua grande passione

Proprio mentre sta pulendo la scuderia, un giorno viene distratta da una sorta di lampo, fuori piove sì, ma le sembra che si tratti di un’enorme ala argentea coperta di penne.

Possibile che sia l’ala di un cavallo alato?

Senza riflettere Ippa corre fuori sulla strada per vedere se ha visto bene.

La sua ricerca si conclude con un niente di fatto e, infradiciata, rientra alle scuderie dove l’attende Alceo, il padrone delle scuderie, che vedendola girovagare al posto di lavorare, decide di licenziarla, così su due piedi.

Ippa, che non ha un posto dove andare, si avvia sulla strada lasciando dietro di sé la scuderia, che nell’ultimo anno è stata la sua casa. Sopraffatta dalla stanchezza però decide di passare la notte all’addiaccio sotto un cespuglio di rose di fianco alla strada.

E sogna…

Una dolce sorpresa

Al risveglio Ippa non si ritrova nel giaciglio di paglia della sera prima, ma su un pavimento elegante, al centro di un cortile… che il suo sogno sia diventato realtà?

Con immenso stupore si accorge di non essere sola ma in compagnia di una decina di altri ragazzini della sua età, con indosso tuniche pulite e con la pelle lucida.

All’improvviso appare un omone alto, che, dando loro il benvenuto sul monte Olimpo, spiega che sono stati scelti dalle divinità per partecipare alla Corsa dei Cavalli Alati, la gara che si tiene ogni cento anni per decretare il nuovo destriero di Zeus.

Allibita, Ippa, scopre di essere stata scelta come fantina da Zefiro, un dolcissimo cavallo alato che appartiene ad Afrodite. 

Le regole della gara sono chiare: chi vincerà potrà restare sul monte Olimpo e il pegaso vincitore diventerà il nuovo destriero del dio dell’Olimpo.

Un sogno che diventa realtà

Tra intrighi e segreti, Ippa scoprirà che fare amicizia con gli altri concorrenti non è facile. Tutti sono determinati, ma in breve tempo troverà in Zefiro, il pegaso che deve imparare a cavalcare, un nuovo amico.

Edito da Il Castoro, la storia di Ippa è di una dolcezza disarmante e perfetta per gli amanti della mitologia greca (e non!).

Kallie George, l’autrice, oltre a mostrarci le debolezze della protagonista, sottolinea la forza d’animo di Ippa nel cercare di vincere la gara e al tempo stesso di proteggere Zefiro, quel cavallo alato che tra un allenamento e una risata, diventa la sua nuova famiglia

L’amicizia che lega i due è talmente forte che permetterà a Ippa di superare le proprie insicurezze e la porterà a prendere decisioni difficili, ma con il cuore.

Al termine, non vedrete l’ora di leggere il seguito!

Ti è piaciuto

"Sulle ali dell’Olimpo"?

Allora potrebbe interessarti anche...

verita-mason

La verità secondo Mason Buttle

Mason Buttle ha 12 anni ed è vittima dei bulli di scuola. Inoltre, si porta addosso la colpa della morte del suo migliore amico. Questa è la sua verità.

cino e tempesta

Cino e Tempesta

Le prime due avventure di “Cino e Tempesta”: un bambino, un piccolo cane, mille guai e tanto divertimento.

Rex Dexter e l'incredibile pollo fantasma_cover

Rex Dexter e l’incredibile pollo fantasma

Un videogame misterioso e un pollo morto: iniziano così le disavventure di Rex, che per il giorno del suo compleanno desiderava solamente un cagnolino color cioccolato.

tito pepita litigio

Il grande litigio di Tito e Pepita

Tito e Pepita vivono uno di fronte all’altro, sulle due opposte rive di un fiume, e… si detestano!
Un giorno Tito ha un’idea: perché non dichiarare tutto il proprio odio a Pepita? Inizia così una fitta corrispondenza in rime, a suon di insulti, fino a quando una mattina, Tito non riceve nessuna lettera dalla sua vicina. Che cosa le sarà successo? Mancanza di ispirazione?
Un libro tutto da ridere.

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!