“Io sono Buio” di Kiersten White

Lo hai già letto? Ti è piaciuto? Dicci quanto!
[Voti: 0 Media valutazione: 0]

Non tenertelo per te: condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere

io sono buio

Titolo: Io sono Buio (The conquerer saga #1)
Data di pubblicazione: 24 novembre
Autrice: Kiersten White
Editore: Fabbri
Prezzo: 17,00 €
Pagine: 400

La saga:

And I Darken #1 (Io sono buio, edizione Italia)
Now I Rise #2 (inedito in Italia)
Senza titolo #3 (uscita prevista negli USA 2018)

TRAMA
Una principessa non dovrebbe essere brutale. Ma Lada, figlia di Vlad Dracul, è diversa da ogni altra: affamata di potere fin da piccola, preferisce la lotta e i coltelli alle bambole. L’esatto contrario del fratello Radu, dolce, bellissimo e delicato come un bocciolo di rosa. Quando i due vengono lasciati in ostaggio dal padre, ancora bambini, al sultano dell’Impero Ottomano – prigionieri di un sovrano crudele e sottomessi a una cultura completamente diversa dalla propria – Lada inizia a progettare la sua spietata vendetta. Mentre la ragazza si prepara a combattere, il figlio del sultano Mehmed si mette tra lei e il fratello, spingendoli a diventare rivali.
E in questo triangolo avvelenato forze potenti tendono gli animi: desideri di riscatto, gelosie tremende e un’ambizione sfrenata. Avvolta in un vortice di passioni turbinose, Lada si troverà di fronte alla scelta più difficile: portare a termine il suo piano o arrendersi all’unico nemico che forse non è in grado di sconfiggere, l’amore.

Come si legge in copertina e nella trama, questa è la storia della figlia di Vlad Dracul, meglio conosciuto come Vlad l’Impalatore. In questa serie, però, la figura di Vlad è evanescente e di marginale importanza, la figura davvero importante è quella di Lada, sua figlia, un personaggio non esistito davvero (a differenza di Radu, suo fratello, e di Mehmed il conquistatore) ma alla quale l’autrice conferisce così tanta forza e spessore da renderlo il personaggio più vero e reale.

Lada, fin da ragazzina, cresce con il desiderio di farsi notare da suo padre, Vlad, e l’amore incondizionato per la sua terra, la Valacchia. Lada sarebbe l’erede al trono perfetto: è brutale, furba, decisa, coraggiosa, sa combattere, ama la sua terra: c’è un unico problema, è una femmina. Radu, suo fratello più piccolo, possiede la grazia, la gentilezza, la sensibilità che a Lada mancano e proprio per questo appare inadatto, agli occhi di suo padre, a comandare.

Così, anche se per ragioni diverse, Lada e Radu vengono allontanati dalla loro terra, si ritrovano a dover sopravvivere aiutandosi l’un l’altro, in un paese che li vede come prigionieri. Qui, troveranno entrambi l’amore di Mehmed, giovane figlio del sultano, che stringerà con i due fratelli una profonda amicizia.

Ho amato moltissimo il modo di raccontare dell’autrice, il suo stile affilato, crudo e allo stesso tempo poetico: con un punto di vista alternato, seguiamo le vicende di Radu e Lada, così diversi eppure così simili. Vicende fatte di misteri, intrighi, amore, passione, guerre, sangue, religione, misticismo, pregiudizi. L’autrice riesce a trattare argomenti delicati con un racconto che affonda le sue radici nella storia e all’interno del quale le parti inventate sono perfettamente credibili.

La figura di Lada emerge su quelle degli altri: forte, orgogliosa, fedele alla propria natura eppure così piena di contraddizioni. Luci e ombre, Lada è in grado di uccidere a sangue freddo, ma anche di sacrificarsi per amore. E proprio l’amore sconvolgerà il suo mondo, perché contro l’amore non ha scudi.

Un romanzo bellissimo che mi sento di consigliare a chi ama le atmosfere cupe, storicamente attendibili, le storie d’amore profonde e crudeli. Io non vedo l’ora di leggere il seguito.

Ti è piaciuto

"“Io sono Buio” di Kiersten White"?

Allora potrebbe interessarti anche...

robot

Perché i robot sono stupidi?

La robotica spiegata ai bambini da Federico Taddia e dalla ricercatrice Barbara Mazzolai, un argomento di grande attualità reso accessibile ai giovanissimi.

copbalena-895x1024

La balena misteriosa

Il padre di Cuno e Aia racconta loro di aver visto, una volta, una balena gigantesca, sei volte più grande della loro casa. Da allora, Cuno non fa che sognare di vederla e, una mattina, prende il kayak di suo padre e scivola silenzioso nella baia; vuole andare a cercare la balena nell’immensità delle acque artiche! I gabbiani volano sulla sua testa e, nel silenzio, non si sente che lo splash ritmato dei remi. Ma, a un tratto, Cuno si rende conto che la sua sorellina lo ha seguito nascosta nel kayak e non vede l’ora di prendere parte all’avventura. Cuno non è affatto contento ma non immagina quanto Aia sarà importante nell’incredibile, commovente, scoperta che li aspetta.

copPapa-1020x1024

Dai papà!

Cosa succede a un papà quando il suo piccolo, di prima mattina, lo sveglia saltando felice sul letto? Succede che deve correre al parco alla velocità di un aeroplano, giocare a pallone, comperare la merenda, andare sullo scivolo e poi sull’altalena e, mentre tornano a casa, ascoltare i mille progetti per il giorno dopo del suo piccolo, mentre lui lo tiene per mano e gli dice che è il papà più bravo del mondo. Ma finalmente, una volta a casa, lo aspettano una bella poltrona e una coperta morbida, giusto il tempo di rilassarsi, chiudere gli occhi e… Matthieu Maudet, come sempre, sorprende, incanta, strappa un sorriso complice a tutti i papà, e non solo!

9788876095009

Rolando Lelefante sulla neve

Rolando Lelelefante ama l’inverno, il freddo e la neve e in questa nuova avventura scopriremo le sue qualità di sciatore e di creatore di pupazzi di neve.

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!