Hit Mania Estate 1980

La classifica dei singoli più venduti degli anni '80, per un'estate all'insegna della dance e della nostalgia dei Kids che eravamo!
Lo hai già letto? Ti è piaciuto? Dicci quanto!
[Voti: 0 Media valutazione: 0]

Non tenertelo per te: condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere

Benvenuto Sole!

E benvenuta estate: caldo, racchettoni; ma anche pic-nic, pedule e calzoncini. I nuovi amici e quelli di sempre; i primi baci – e le prime lacrime (non vi preoccupate: servono anche quelle) e le prime di tutta una serie, perchè si sa, l'estate è sempre La Grande Iniziatrice.

E ovunque trascorrerete le vostre vacanze, io mi auguro abbiate con voi tre cose indispensabili: tanti libri, tanta crema solare, e – soprattutto – la colonna sonora giusta per ogni momento. Perchè, che voi siate a Pinarella di Cervia, Honolulu o Bardonecchia, la canzone che ascolterete mentre dal finestrino saluterete i bagni di notte e i racconti di paura all'ombra di una torcia e un sacco a pelo – "Ci vediamo l'anno prossimo, Estate" – sarà la canzone che racchiuderà i tre mesi più intensi dell'anno di ogni Kiddo; e saprà di sale e di gelati, e profumerà di genzianelle e maestrale.

E quella canzone, credetemi, Kiddies, ve la porterete nel cuore per tutta la vita.

Questa è una storia vecchia come il mondo. Così vecchia che anche i vostri coteanei di trent'anni fa' si prendevano le stesse cotte (e le stesse insolazioni) all'ombra dello stesso sole, ma i loro walkman  suonavano musica diversa.

E qual era questa musica? Quali sono stati i singoli più venduti negli anni '80?

1. George Michael – Careless Whisper (1984): Sassofoni e romanticismo per il Re della Dance degli anni '80. Una canzone-culto che non ha niente da invidiare al Tempo delle Mele.

2. Modern Talking – You're My Heart, You're My Soul (1984): Capelli cotonati e discutibilissime giacche maschili spalline-munite. Canzone d'amore in leggera chiave dance, per quei Kiddies che, nonostante il cuore, si trovano ad essere un po' allergici al miele.

3. USA for Africa – We Are The World (1985): The King of Pop, ma non solo (e parliamo di star del calibro di Ray Charles, Diana Ross, Bob Dylan, Tina Turner e dobbiamo fermarci qua, altrimenti non bastano le battute). Molto più di una canzone: un manifesto, che ci ricorda che non tutti i Kiddies sono fortunati come noi. Non tutti si possono permettere crociere e resort. Molti Kiddies non possono nemmeno permettersi il pane. E sarebbe bene ricordarselo sempre: che l'estate non sia solo vacanza, ma anche volontariato. E così pure tutto l'anno.

4. Europe – The Final Countdown (1986): Qua entriamo nel pieno Spirito degli anni '80: capelli cotonatissimi, pantaloni attillatissimi e androginia e synth spinti come se non ci fosse un domani. Se avete programmato una gara di nuoto col vostro vicino di ombrellone, questa è la canzone di riscaldamento psicologico giusto. L'assolo di chitarra a 3:21, è la carica che vi serve. 

5. Whtiney Houston – I Wanna Dance With Somebody (1987): La compianta voce del r&b canta una canzone per le Kidde scatenate in sandaletti e minigonna che sanno divertirsi anche senza maschietti (che – diciamocelo –  a ballare sono spesso più imbranati e goffi di Tazmania).

6. Madonna – Like a Prayer (1989): Credevate non ci fosse spazio per la Regina del Pop in questa classifica? Ingenui. Niente, lei è Madonna, e non credo ci sia altro da aggiungere.

E, per concludere, tolgo un attimo le vesti del disc-jockyey alla Classifica di Wikipedia dei Singoli più Venduti  per consigliarvi la mia personalissima hit che nella compilation di un buon Kiddo nostalgico non può assolutamente mancare: per un'estate all'insegna dei gavettoni – e, ovviamente, degli anni '80 – che anche se non si trova l'amore, ci si diverte lo stesso (e magari anche di più).

Ti è piaciuto

"Hit Mania Estate 1980"?

Allora potrebbe interessarti anche...

Il mio amico extraterrestre, copertina, Valentina edizioni

Il mio amico extraterrestre

Il nuovo compagno di scuola è decisamente fuori dall’ordinario, non fa altro che chiedere “Perché?” per qualsiasi cosa. Le cose si fanno così, tutti le fanno così, ecco perché.
Ma se il nostro non fosse l’unico modo di vedere le cose?

Beisler-Buchholz-Cè-un-tempo-per-ogni-cosa-cover-HD

C’è un tempo per ogni cosa

Ispirato dai celebri versi dell’Ecclesiaste, Quint Buchholz riflette sul tempo e sul suo incessante incedere con tavole visionarie e simboliche, di grande intensità.

alfabetiere

Alfabetiere delle fiabe

Alcune storie non smetteranno mai di essere raccontate.
Un volume prezioso, per testi e illustrazioni, opera di Fabian Negrin.

passione libri

Passione Libri

Un libro può avere dei poteri straordinari. Tutti gli affetti da “Passione Libri” lo sanno benissimo e lo hanno sperimentato, come la protagonista delle vignette di Debbie Tung.

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!