Eccoti qua! Comincia un viaggio lungo una vita

In libreria, Eccoti qua!, edito da Orecchio Acerbo: un albo per tutti i nuovi nati e per chi li ha accompagnati nel loro primo grande viaggio verso la vita.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere

Eccoti qua! di Mirjana Farkas (edito da Orecchio Acerbo) è un libro che non ha bisogno di molte parole per essere presentato: basta aprirlo per scoprirsi con il sorriso sulle labbra e per aver voglia di donarlo presto (insieme al calore e al sorriso a cui si accompagna) a un bambino in arrivo o nato da poco, a una mamma, a un papà, a un fratello o a una sorella, agli zii o ai nonni… tanti sono quelli che si ritrovano davanti a una culla, scoprendosi pronti a emettere i versi più strani per guadagnare un risolino o a preoccuparsi al primo avviso di pianto.

Eccoti_cover

Quest’albo comincia con una nascita: l’inizio di un viaggio, un atterraggio che merita una sosta e un bel sonnellino. Chi osserva quel riposo vorrebbe, come le fate della Bella addormentata nel bosco, avere una bacchetta magica per poter donare al neonato di tutto: l’energia, la golosità, la curiosità, l’equilibrio, l’immaginazione, il gioco, le parole, la risata esplosiva, il conforto, la musica, il disegno. La bacchetta magica non c’è e, in realtà, non serve: ogni mancata fata scoprirà presto che il bambino ha già tutti quei doni in sé.

Mirjana Farkas è una giovane illustratrice, nata a Ginevra, in Svizzera, nel 1979 e trasferitasi, dopo studi storici, a venticinque anni a Barcellona per studiare all’Escola Massana, prestigiosa scuola per le arti visuali, le arti applicate e il disegno. Tornata in Svizzera nel 2010, la sua strada è ormai quella dell’illustrazione, grazie alla collaborazione con alcune testate, alla prima produzione di libri e alle autoproduzioni (spesso libri serigrafati, la serigrafia, infatti, insieme al collage, è tra i suoi maggiori interessi di ricerca). È Mirjana Farkas ad avere tra le mani la bacchetta delle fate a cui pensavamo di non credere più: nelle combinazioni dei colori e delle forme, nella vivacità del racconto e nella sua leggerezza, nel dono che diventa la sua arte. Per tutti questi motivi (e non sono pochi), l’uscita, a luglio e sempre con Orecchio Acerbo, dell’albo Firmino e altre poesie di Elio Pecora, da lei illustrato si preannuncia già come una buona bevanda fresca per alleviare l’afa estiva.

 

Ti è piaciuto

"Eccoti qua! Comincia un viaggio lungo una vita"?

Allora potrebbe interessarti anche...

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!