“Come nei film”, Kelly Fiore (Rizzoli)

Avete presente quei film per teenager anni ’90, tipo Le 10 cose che odio di te con protagoniste liceali alle prese con l’amore, i problemi familiari e l’amicizia? Ecco, siamo in questo campo d’azione con Come nei film di Kelly Fiore, romanzo di Kelly Fiore edito Rizzoli.

91q4hirvinl

Non avete mai sognato una storia d’amore come quelle che si vedono nei cinema?

«Sono le dieci di sera e davanti a me ci sono i genitori del mio ragazzo. Se fosse un film, il regista urlerebbe “Stop!”. Ma questa è la vita vera, non un set cinematografico, e non c’è un copione da seguire.»

Marijke, ottima atleta, carina e popolare, è sicura di sé quasi in tutto. L’unico problema in questa vita perfetta è Tommy, il suo ragazzo, che non la ama come vorrebbe lei. Lily, invece, è brillante e impegnata: si dedica al volontariato e alle attività extrascolastiche; pensa al suo futuro. È segretamente innamorata di Joe, ma un ragazzo non lo ha mai avuto. Quando Marijke e Lily s’incontrano casualmente in un cinema, nasce tra di loro un’amicizia che pareva impossibile. Il ballo della scuola si sta avvicinando, sono entrambe all’ultimo anno di scuola superiore, e Lily ha un’idea: perché non prendere spunto dai film? Perché non ispirarsi alle commedie romantiche per ottenere l’amore incondizionato di Tommy e Joe? Ma quando le ragazze mettono a punto il piano perfetto, proprio come nei film la situazione si complica.

È capitato a chiunque di misurare la propria storia d’amore paragonandola con quella dei film, o sognare un principe azzurro simile al personaggio di una pellicola. È normale, soprattutto da adolescenti, quando l’amore è ancora un sentimento fatto di confusione, cime impervie di gioia e abissi laceranti di dolore. Questa storia carina, leggera, divertente, senza grosse pretese, puro intrattenimento (come le teen comedy citate all’inizio) è raccontata dalla voce di Marijke, carina e popolare, e di Lily, che si alternano, un capitolo ciascuna.

Marijke è fidanzata con Tommy, il ragazzo più popolare della scuola, musicista bello, ammirato da tutti e con una fila di ragazze che gli muoiono dietro. Marijke, insicura nonostante sia bella e popolare, è gelosa e convinta che Tommy non la ami abbastanza. Non le ha mai detto “ti amo” in effetti, continua a trascurarla perché forse la dà troppo per scontata, si dedica alle sue passione senza pensare che Marijke vorrebbe essere invitata al ballo in maniera plateale, così che tutti possano capire che Tommy è suo, solo suo.

Lily, invece, è timida, razionale, precisa, molto brava a scuola ed è innamorata cotta di Joe Lombardi, appassionato di motocross, “bello e dannato”. Lily vorrebbe fargli capire che è innamorata di lui da due anni, ma non sa come fare, quindi continua ad osservarlo in silenzio da lontano.

Tutto cambia quando Marijke e Lily s’incontrano una sera al cinema: danno Titanic e Marijke è in lacrime perché ha appena litigato con Tommy. Le due ragazze si parlano, si conoscono e, colpo di fulmine, nasce l’amicizia, amicizia accompagnata da un piano bizzarro: trasformare le loro storie d’amore in storie d’amore da film, prendendo spunto dalle più famose pellicole che parlano d’amore.

Così, le due ragazze, decidono di aiutarsi a vicenda: Lily dovrà conquistare Joe e Marijke dovrà farsi amare davvero da Tommy. Ci riusciranno? Tra gag divertenti, piani diabolici per finire insieme al ragazzo dei sogni in punizione, balli scolastici, eventi di beneficenza e gli immancabili problemi familiari, le due ragazze impareranno a conoscersi a vicenda e a conoscere loro stesse, impareranno a uscire dalle rispettive “zone di sicurezza” (come recita la quarta di copertina) e a capire davvero dove vogliono andare. Perché la fine del liceo è alle porte e occorre fare delle scelte.

Marijke e Lily impareranno che la vita non è un film, ci sono degli imprevisti che non possono essere calcolati, non c’è un copione da seguire… eppure ogni essere umano può scrivere il suo, basta averne il coraggio.

Un libro che vi farà gustare la parte spensierata e divertente dell’adolescenza, con i suoi drammi e le sue paranoie, un romanzo che descrive con parole semplici e leggere il momento che precede il salto nel vuoto dell’età adulta, quello in cui bisogna decidere chi essere, quel momento in cui tutto sembra difficile, e invece tutto è possibile.

L'autore di questo post

Angelica Elisa Moranelli è autrice, blogger, digital PR, grafico ed editor. Vive a Salerno, legge libri di tutti i tipi e beve ettolitri di tè e caffè americano. È autrice della saga fantasy Armonia di Pietragrigia e della serie romantico-umoristica "Dafne & l'Amore", entrambe autopubblicate, e del romanzo fantasy-distopico Hated, gli occhi del demone, uscito per Homo Scrivens nel 2019. Nel 2017 si è classificata terza al Premio Battello a Vapore con il romanzo inedito: "Judi Ghost e il mistero dell'Isola Senzanome". Parla di libri, viaggi, cinema e serie tv su www.angelicaelisamoranelli.com e su www.instagram.com/thequeenpuppet

Nessun commento su "“Come nei film”, Kelly Fiore (Rizzoli)"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *