Ago. Storia di un capitano (Biancoenero Edizioni)

Lo hai già letto? Ti è piaciuto? Dicci quanto!
[Voti: 0 Media valutazione: 0]

Non tenertelo per te: condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere


Giulia Franchi, illustrazioni di Massimiliano di Lauro, Ago. Storia di un capitano, Biancoenero Edizioni

Ha i colori giallo-rossi questa novità firmata Biancoenero Edizioni. Il giallo e il rosso si alternano nelle alette e nelle pagine che aprono e seguono la narrazione: sono i colori che identificano da subito una squadra e una tifoseria, ma questo libro va ben oltre gli spalti di uno stadio e parla ai bambini, tifosi e meno, di un uomo, di un mito e di un’idea di sport che, in chi l’ha vista con i propri occhi, ha un po’ il sapore della nostalgia, in chi è più giovane invece è una scoperta dal sapore epico.

In Ago. Storia di un capitano, Giulia Franchi racconta la storia di Agostino Di Bartolomei in poche ed essenziali parole. Ne traccia un ritratto delicato, così come la figura timida e riservata del calciatore sembra richiedere. Non è raccontata la vicenda drammatica legata alla sua morte, ma la sua fine arrivata troppo presto è ricordata nella breve nota biografica a fine volume.

Quello di cui leggiamo, invece, riguarda semplicemente Agostino, per tutti Ago, un bambino timido e silenzioso che un giorno, al campetto, si fa coraggio e chiede ad altri bambini di unirsi a loro nel gioco. Il suo carattere si rivela anche nella scelta del ruolo: mentre tutti vogliono fare gli attaccanti, lui vuole stare al centro del campo e passare la palla. Da quel campetto all’Olimpico, Agostino sarà poi l’indimenticabile capitano della Roma nell’anno dello scudetto (1982/1983), un nome ricordato ancora adesso nei cori della Curva Sud.

A illustrare la storia di Ago è Massimiliano di Lauro, che abbiamo già incontrato sulle nostre pagine per un grande classico della letteratura per l’infanzia, Re Matteuccio I di Janus Korczak. Come per l’autrice (entrambi, nella presentazione a fine volume, si rivelano tifosi romanisti sin dall’infanzia), nel suo lavoro traspare amore e rispetto per la storia raccontata. Una rappresentazione non didascalica ma dinamica e poetica allo stesso tempo.

Ago a Più Libri Più Liberi

Ago. Storia di un capitano verrà presentato il 5 dicembre alle ore 17:30 in occasione della Fiera della Piccola e Media Editoria Più Libri Più Liberi. All’incontro, insieme agli autori, saranno presenti Marisa Di Bartolomei, il giornalista e direttore di Limes Lucio Caracciolo e il giornalista e direttore de Il Romanista Tonino Cagnucci (a moderare l’incontro Giulio Scarpati).

Ti è piaciuto

"Ago. Storia di un capitano (Biancoenero Edizioni)"?

Allora potrebbe interessarti anche...

tito pepita litigio

Il grande litigio di Tito e Pepita

Tito e Pepita vivono uno di fronte all’altro, sulle due opposte rive di un fiume, e… si detestano!
Un giorno Tito ha un’idea: perché non dichiarare tutto il proprio odio a Pepita? Inizia così una fitta corrispondenza in rime, a suon di insulti, fino a quando una mattina, Tito non riceve nessuna lettera dalla sua vicina. Che cosa le sarà successo? Mancanza di ispirazione?
Un libro tutto da ridere.

HO-CATTURATO-UNO-GNOMO_WEB-1-768x977

Ho catturato uno Gnomo

Gli gnomi sono adorabili: simpatici e carini, sempre pronti ad aiutare e a dare consigli utili.
Ma non è questo il caso. Non provate a catturare questo gnomo: arriveranno solo guai, disastri, imbrogli.
Aprite il libro con molta attenzione!

scatola-sogni

La scatola dei sogni

La storia del cinema raccontata da un giovanissimo proiezionista tra scienza, tecnica e amore.

cuoco delle emozioni

Il Cuoco delle emozioni

C’è una cittadina in cui i ristoranti sono tutti buonissimi, eppure, capitando da quelle parti, vi consiglierebbero tutti l’unica trattoria… in cui non si mangia.

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!