A quattrozampe nelle onde

Lo hai già letto? Ti è piaciuto? Dicci quanto!
[Voti: 0 Media valutazione: 0]

Non tenertelo per te: condividi!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Aiutaci a crescere

page_1

 

Giovanni e Acciuga sono amici per la pelle, si capiscono al volo e non possono fare a meno l’uno dell’altro. Insieme guardano la tv, fanno i compiti, mangiano e riposano nello stesso momento, ma ciò che amano fare più di tutto è nuotare fino a stancarsi!

Si tratta dei due protagonisti di A quattrozampe nelle onde, ovvero la storia di una coppia di amici, una cagnolina di piccola taglia e il suo giovane padroncino, ambientata presso il faro di Capel Rosso, nell’incantevole contesto naturalistico dell’Isola del Giglio. Giovanni vi trascorre l’estate, affidato alle cure di una cara zia che vive in quello che per lui è il posto più bello del mondo, e ciò che lo rende veramente speciale è l’amicizia con la piccola Acciuga.

Giovanni è un bambino attento, premuroso e, sebbene i suoi genitori siano lontani, non esita e mettere in pratica le loro raccomandazioni: sa bene di dover portare a termine i compiti delle vacanze, ha cura di applicare la crema solare prima di andare sulla spiaggia per evitare le terribili scottature e, quando è in acqua, bada sempre di non allontanarsi troppo dalla riva.

Acciuga è una cagnolina vivace e la sua specialità è il nuoto! Ecco perché la zia l’ha chiamata con il nome di un pesce.

Un giorno di fine estate accade loro una disavventura che avrebbe cambiato il destino di entrambi. Giovanni e Acciuga, dinanzi alle urla e ai gesti di un bambino in acqua, si tuffano in men che non si dica e riescono a salvarlo. Il piccolo sprovveduto era in grave pericolo dal momento che dei terribili crampi allo stomaco, dovuti al pasto appena consumato, non gli permettevano di nuotare. I due protagonisti diventano gli eroi dell’isola e il bagnino Ugo vede in loro un grande talento.

Così diversi anni più tardi li ritroveremo ancora impegnati nei salvataggi in mare, questa volta da veri professionisti e comunque sempre in coppia, sempre “al servizio degli altri”.

A quattro zampe nelle onde di Andrea Ambrosino, illustrato a colori da Paola Fanucchi ed edito da Sef Editrice, è la storia di un’amicizia tra un bambino e una cagnolina che offre lo spunto per una riflessione molto più ampia: da un lato è un pungolo per affrontare la questione relativa al rapporto tra l’uomo e gli animali, legata al rispetto e alla cura che ciascuno dovrebbe sin da piccolo imparare ad avere non solo verso i propri simili; dall’altro è un modo per parlare del difficile eppure utilissimo compito di chi dedica la propria vita (uomo o animale che sia!) a salvare vite umane in pericolo tra le onde del mare.

SICS – Scuola Italiana Cani Salvataggio

Il libro nasce dalla collaborazione con la Scuola Italiana Cani Salvataggio e con Le Esperidi, realtà che gestisce il faro di Capel Rosso all’Isola del Giglio.

“Siamo tutti legati da una grande passione per gli animali e per il mare, in un intreccio ideale con i temi sociali che sono sempre presenti – spiega Salvo Gennaro, responsabile comunicazione e relazioni esterne della Sics – ecco perché il libro s’inserisce in un progetto più ampio, in collaborazione con Le Esperidi, associazione che gestisce il faro di Capel Rosso al Giglio.”

La Scuola Italiana Cani Salvataggio è impegnata, inoltre, nella sensibilizzazione dei ragazzi alla sicurezza in mare e al rispetto del territorio, in numerosi progetti di carattere sociale e in diverse iniziative svolte nelle scuole con la presenza delle unità cinofile.

La collaborazione tra l’autore e i membri della SICS non si è mai interrotta e va avanti a suon di incontri con bambini e intere scolaresche, pronte a confrontarsi con loro e con i veri protagonisti della storia, ovvero i cani da salvataggio.

A quattrozampe nelle onde è, dunque, molto più di una storia sull’amicizia e sul coraggio. Essa è in grado di accompagnarci alla scoperta di quanto possa essere profondo il rapporto tra uomo e animali, di guidarci attraverso i pericoli del mare, di farci capire quanto sia importante mettersi al servizio degli altri. Il tutto sullo sfondo dell’incantevole paesaggio presso il faro di Capel Rosso, tuttora in via di ristrutturazione con un recupero a destinazione alberghiera e una finalità di tutela ambientale.

 

Ti è piaciuto

"A quattrozampe nelle onde"?

Allora potrebbe interessarti anche...

Il mio amico extraterrestre, copertina, Valentina edizioni

Il mio amico extraterrestre

Il nuovo compagno di scuola è decisamente fuori dall’ordinario, non fa altro che chiedere “Perché?” per qualsiasi cosa. Le cose si fanno così, tutti le fanno così, ecco perché.
Ma se il nostro non fosse l’unico modo di vedere le cose?

Beisler-Buchholz-Cè-un-tempo-per-ogni-cosa-cover-HD

C’è un tempo per ogni cosa

Ispirato dai celebri versi dell’Ecclesiaste, Quint Buchholz riflette sul tempo e sul suo incessante incedere con tavole visionarie e simboliche, di grande intensità.

alfabetiere

Alfabetiere delle fiabe

Alcune storie non smetteranno mai di essere raccontate.
Un volume prezioso, per testi e illustrazioni, opera di Fabian Negrin.

passione libri

Passione Libri

Un libro può avere dei poteri straordinari. Tutti gli affetti da “Passione Libri” lo sanno benissimo e lo hanno sperimentato, come la protagonista delle vignette di Debbie Tung.

Ti piace Youkid?
Iscriviti alla newsletter!