Wonder, un libro speciale che va oltre le apparenze

wonder

Precetto di Settembre del Signor BrowneQuando ti viene data la possibilità di scegliere se avere ragione o essere gentile, scegli di essere gentile.

Wonder è un libro speciale non solo perché ci regala la bellissima storia di August con tenera asprezza, ma anche perché è un testo curato nei minimi dettagli, dalla copertina all’appendice, dai contenuti al linguaggio, per offrire ai ragazzi (e non solo) un’esperienza di lettura piacevole e, allo stesso tempo, educativa.  

La casa editrice Giunti ha raggiunto circa 8.000 insegnanti di scuola primaria e secondaria, inviando loro l’ebook gratuito, perché proprio il mondo della scuola è ritenuto l’interlocutore migliore per sostenere e diffondere i valori racchiusi nella storia del piccol
o, grande, meraviglioso August.

Wonder è un vero romanzo di formazione che tutti gli insegnanti di italiano dovrebbero proporre ai propri studenti, magari come lettura estiva, dato che le vacanze sono ormai vicine! E perché non proporre questo libro anche ai genitori degli alunni? Non sarebbe fantastico creare dei gruppi di lettura per confrontare le riflessioni e le emozioni forti provate dai ragazzi e dagli adulti di fronte a Wonder

Wonder, infatti, non è solo un libro middle-grade (8-12 anni). Il libro “parla” profondamente a tutti, grandi e piccoli. In Gran Bretagna, Germania e Francia è uscito con la doppia copertina, sia nella versione per adulti che per bambini. Presto, in America, verrà realizzato anche il film, che quasi sicuramente non sarà bello come il libro! 

Chi è Auggie? E’ un bambino di 10 anni, che ama Guerre Stellari e che, ogni sera, coccola Daisy, un simpatico e affettuoso cane, mascotte pelosa della famiglia Pullman. Ha una sorella, Via, simpatica adolescente tutto pepe. La famiglia Pullman sarebbe una famiglia perfetta, se solo Auggie non fosse nato con un grande problema fisico, dovuto alla Sindrome Treacher-Collins, una rara malattia ereditaria che colpisce le fattezze di una persona, lasciando inalterato tutto il resto.

Il libro ci accompagna a scoprire una realtà difficile e inedita, raccontata da molti punti di vista diversi, attraverso numerose voci, che rappresentano emblematicamente tutte quelle sensazioni che prova il lettore di fronte alla “conoscenza” di August. Il volto di August si ri-compone lentamente, grazie alle parole dei personaggi-satellite che ruotano intorno a lui, a scuola, a casa, al parco, ovunque. Pluripremiato in tutto il mondo, il libro di R.J Palacio nasce da un episodio realmente accaduto all’autrice, in presenza dei suoi due figli. 

Il libro è innovativo e tutto da scoprire perché propone e combina molti linguaggi    multimediali. Propone una specie di colonna sonora di brani, mirati a ciascun  capitolo, tutti selezionabili via Youtube. Il testo, inoltre, in alcune parti, viene  formattato imitando certe situazioni della realtà: la lavagna e i precetti del Professor Brown, le mail dei genitori al Preside Kiap e quelle di Jack al suo amico. Bellissima la riproduzione dei messaggi di Facebook sulla bacheca di August! In Wonder sono presenti davvero tanti espedienti narrativi, ‘giovani’ e smart, che riescono a sdrammatizzare la tematica principale del libro, pur mantenendo alta l’attenzione del kiddo-lettore sui valori e gli insegnamenti della storia di August.

Precetto di Giugno del Signor BrowneVivi l’oggi e cerca il sole!

L'autore di questo post

2 commenti su "Wonder, un libro speciale che va oltre le apparenze"

  1. Pingback: Re-Kiddo: Wonder, un libro speciale che va oltre le apparenze

  2. marcella

    Trovo Wonder un libro molto tenero. Nonostante tocchi un argomento così delicato, a tratti il racconto diventa persino ironico,quasi comico.Ti affezioni al personaggio e ti sembra di far parte della sua famiglia da sempre. Straordinariamente dolce.

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *