In viaggio con i bambini in Finlandia!

Cari Vagamondo, lo so, non siamo originali, ma Natale è la festa della tradizione e dove possiamo suggerirvi di andare nell’ultimo week end prima delle feste natalizie, se non nella città dove sono stati ideati, preparati e confezionati i vostri regali sotto l’Albero?

Il viaggio è lungo, la Finlandia dista dall’Italia (fonte google maps), oltre tremila kilometri, 35 ore di auto o, se si preferisce poco più di cinque in aereo. E una volta giunti alla soglia del polo, dalla capitale Helsinki, altri nove in auto rimangono da farne per raggiungere Rovaniemi, in Lapponia, la provincia settentrionale della Finlandia.

E, finalmente, incontrare Babbo Natale. E sì, perché il caro vecchio con la barba bianca e la giacca rossa che ogni 25 dicembre si trasforma in acrobata funambolo per far sorridere milioni di bambini, abita nella freddissima città artica.

E’ vero, potrebbe essere assai indaffarato, considerato che a breve dovrà partire con renne e sacchi pesanti di pacchi al seguito, e forse non vi dedicherà tutta l’attenzione che attendete, ma insomma dev’essere uno spettacolo fantastico vedere all’opera Babbo Natale e gli elfi e gli altri suoi aiutanti alle prese con costruzioni, bambole, puzzle, burattini, e tutti i giocattoli che riuscite a immaginare. Il quartier generale di Santa Claus è il Santa Park dove ci sono: la galleria dei negozi,  la mostra delle sculture di ghiaccio,  il laboratorio segreto degli elfi di Babbo Natale,     il laboratorio segreto di Babbo Natale, la cucina di pan di zenzero,  il ristorante,  il parco giochi per i bambini, gli spettacoli degli elfi,  l'ufficio postale, la stanza dove viene conservata la slitta di Babbo Natale.

Che gioia poterlo fotografare e raccontare. E poi, Rovaniemi è una bella città di 60 mila abitanti a 10 chilometri a sud del circolo polare artico. Immaginate la bellezza dei paesaggi innevati e le aurore boreali.

Rovaniemi è una cittadina moderna e, dopo aver visitato Babbo Natale, sarà possibile assistere a concerti, esibizioni teatrali ed artistiche; frequentare mercatini, partecipare a gare per la preparazione di pan di zenzero e pupazzi di neve, danze folkloristiche e spettacoli di magia. Si possono praticare gli sport invernali, mentre nei boschi intorno alla città si organizzano gite in slitta trainati dalle renne (o, se si preferisce, dai cani husky o dai cavalli). 
Da non perdere, infine, è la visita all’Arktikum, il Museo della natura e cultura 
artica, oltre al Wild Life Park di Ranua, che ospita tutte le specie di animali 
artiche nel loro ambiente naturale.

Buon Natale!

L'autore di questo post

Nessun commento su "In viaggio con i bambini in Finlandia!"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *