“Vertigine” di Sophie Jomain

les--toiles-de-noss-head,-tome-1---vertige-508307

vertige-book

Arriva dalla Francia la serie young adult paranormale di Sophie Jomain Le stelle di Noss Head, con il primo romanzo intitolato Vertigine che ci introduce all’emozionante storia d’amore tra Hannah e Leith.

Hannah sta per compiere diciotto anni ma non festeggerà il suo compleanno come aveva sempre immaginato, con i suoi amici a Parigi, bensì nel paese natale dei suoi genitori in Scozia, dove abita la sua adorata nonna. Nonostante inizialmente non sia entusiasta, l’idea di rivedere la nonna le fa tornare il sorriso e venir voglia di godersi la vacanza al massimo.

Avendo trascorso le proprie vacanze estive a Wick da quando è piccina, sente il paese come una seconda casa ma oltre a ritrovare vecchie conoscenze, scoprirà che nascosti in quello che per lei è un piccolo borgo noioso ci sono misteri incredibili che la porteranno ad incontrare nuovi amici e soprattutto l’amore della sua vita.

Il lato paranormale della storia non tarda a palesarsi e presto veniamo a conoscenza di un folclore rivisitato dall’autrice, legato ai licantropi.

In Le stelle di Noss Head infatti, i licantropi hanno particolari caratteristiche, prima di tutto non sono influenzati dalla luna, perciò non si trasformano se non per propria volontà. In secondo luogo i licantropi si dividono in cinque razze e con l’andare avanti del libro si scoprono le differenze fisiche ma soprattutto sociali fra essi e come queste possano diventare un pericolo.

Decisamente non una novità nel panorama paranormal romance, ricordiamo che la prima edizione in Francia di Vertigine è uscita nel 2011 e che l’autrice stessa ammette di aver preso spunto dalla famosa saga Twilight per iniziare le avventure di Hannah.

Nonostante la reinterpretazione abbastanza originale di una delle creature soprannaturali che più preferisco, le descrizioni delle cinque razze create dalla Jomain risultano decisamente troppo didascaliche, infilate nella storia in maniera poco fluida.

Anche i protagonisti, nonostante siano affascinanti e simpatici, non risultano abbastanza approfonditi, almeno per quanto riguarda questo primo capitolo della saga.

A controbilanciare questa “critica” va però detto che le descrizioni delle ambientazioni traboccano amore e la Scozia letteralmente vive e respira nelle parole della Jomain: la piccola cittadina portuale di Wick, il mare tumultuoso delle isole Orcadi che ben si sposa con i sentimenti impetuosi dei due giovani protagonisti, sono il punto di forza del romanzo e fanno immergere totalmente nella storia.

Anche se ingenuo e dalla storia un po’ lineare, Vertigine è un libro carino che tiene compagnia per qualche ora spensierata e con il suo finale aperto accende curiosità per i prossimi 4 romanzi che compongono la saga.

Consigliato ai ragazzi dai 14 anni in su che abbiano voglia di lasciarsi travolgere da una storia d’amore intensa e contrastata

Vertigine – Le Stelle di Noss Head 1 è la seconda uscita del rinnovato marchio Fazi dedicato esclusivamente allo young adult chiamato lainya.

L'autore di questo post

Lettrice compulsiva | Nerd inside&outside | Regina del kitsch | Lanciatrice di unicorni | Seguo troppi telefilm |

Nessun commento su "“Vertigine” di Sophie Jomain"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *