Toc, toc … casa La Coccinella?

Permesso … si può?
La casa della Coccinella è un vero buco!
Il primo ad abitarci, nel 1977, è stato Brucoverde e poi La Coccinella ha costruito una miriade di casette di carta per tante storie che i bambini possono non solo guardare e leggere, ma anche abitare con le dita e le mani in mezzo a pagine che sono mondi da esplorare.

La casa della Coccinella ha tante stanze segrete e le parole con cui vengono fatti i muri sono: gioco e giocare, scoprire e imparare, occhi, orecchie, mani, smontare e rimontare, usati, consumati, belli e ricchi e personali – idea e divertimento.

Ecco, con questo vocabolario la Coccinella ha rielaborato l’impronta materica e pratica del fare munariano, creando libri sorprendenti che sono la storia di mani e di sperimentazioni del singolo bambino, dentro le storie raccontate a tutti i bambini.

Un’altra parola che compare dentro questa casa è ‘firma’. Sì, la firma personale. Non solo come ci chiamiamo, ma come lasciamo il segno della nostra personalità, per come siamo.

. 

Una casa dove abita l’idea della firma che il bambino lascia sui libri è, per me, una casa veramente eccezionale.
La firma del bambino – il segno autentico e meraviglioso del passaggio della lettura, della crescita, della visione, della necessità e della bellezza di ogni piccola esperienza.

La stanza che ho abitato con le mie figlie più a lungo è quella di Una Storia Magica (progetto e testo di Emanuela Bussolati, illustrazioni i Anna Curti), ed ecco le firme personali di due bambine che hanno cercato il sole insieme a Lisa e al suo cane Morgan …

 

L'autore di questo post

Sono nata a Pesaro nel 1974. Sono autrice di una raccolta di racconti, tre libri per bambini e una storia su un re un po' strano che si chiama Arcifungadue, la trovate su Yuri la rivista. Quasi ogni giorno leggo storie ai bambini e ai ragazzi. Studio e lavoro per la costruzione della loro lingua individuale.

Nessun commento su "Toc, toc … casa La Coccinella?"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *