The Ricker Racker Club: il coraggio di essere gentili

the-ricker-racker-club

“Il coraggio di essere gentili” è la prima frase che mi viene in mente, pensando a The Ricker Racker Club, libro illustrato da Nathaniel Eckstrom e scritto da Patrick Guest, edito Giralangolo.
È questo l’insegnamento più grande di questo bellissimo libro per ragazzi, che racconta di un club molto esclusivo di cui puoi far parte solo se sei coraggioso, gentile e… non sei una femmina.
Il Ricker Racker Club è stato inventato da due fratelli, Max e Ollie, che ne hanno inventato anche le rigidissime regole:

  1. essere maschio

  2. le femmine sono ammesse solo di martedì

  3. fare una cosa incredibilmente coraggiosa o incredibilmente gentile almeno una volta a settimana

I ragazzi si sfidano con prove di coraggio, mentre Poppy partecipa con buone azioni senza far parte del club a tutti gli effetti, essendo femmina. Mentre i maschi si sfidano a compiere imprese sempre più coraggiose, Poppy li sostiene con azioni incredibilmente gentili nei loro confronti: regala loro il suo gelato, riordina le loro stanze, cede la sua paghetta. Un giorno la tartaruga di casa, Albert, finisce nei pressi della tana del Lupo Sonnacchioso e rischia di essere divorata dall’animale. I ragazzi provano a salvare la tartaruga con tutto il loro coraggio e la temerarietà di cui sono capaci… ma non ci riescono. Quando la disperazione sta per prendere il sopravvento, ecco arriva Polly, che darà a tutti un’enorme lezione di coraggio e gentilezza.

Perché essere forti non vuol dire solo compiere azioni pericolose, sfidare gli altri, saltare dirupi, affrontare bestie feroci: la più grande dimostrazione di forza è essere gentili, anche con chi non lo è con noi, anche con chi ci fa paura.

Una lezione bellissima, specialmente in tempi come questi, in cui la paura domina le nostre giornate e ci fa essere sospettosi e aridi verso gli altri.
La piccola Poppy dà una bellissima lezione a tutti, usa il coraggio della gentilezza e la sua forza diventa la forza di tutti: gli altri finalmente si rendono conto di quanto sono stati stupidi a ignorare le manifestazioni di affetto e il sostegno di Poppy nei loro confronti e di quanto sono stupide le regole, specialmente quando si fondano su differenze arbitrarie come quella maschio/femmina, si rendono conto anche che non sempre ciò che sembra cattivo lo è davvero; magari è solo diverso, ma la diversità è un dono da conservare gelosamente.

Schermata-2016-06-23-alle-11.27.39

 

L'autore di questo post

Angelica Elisa Moranelli è autrice, blogger, digital PR, grafico ed editor. Vive a Salerno, legge libri di tutti i tipi e beve ettolitri di tè e caffè americano. È autrice della saga fantasy Armonia di Pietragrigia e della serie romantico-umoristica "Dafne & l'Amore", entrambe autopubblicate, e del romanzo fantasy-distopico Hated, gli occhi del demone, uscito per Homo Scrivens nel 2019. Nel 2017 si è classificata terza al Premio Battello a Vapore con il romanzo inedito: "Judi Ghost e il mistero dell'Isola Senzanome". Parla di libri, viaggi, cinema e serie tv su www.angelicaelisamoranelli.com e su www.instagram.com/thequeenpuppet

Nessun commento su "The Ricker Racker Club: il coraggio di essere gentili"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *