The princess and…The food

La via più veloce per il cuore di un uomo passa per il suo stomaco…

Questo è un insegnamento che non va mai dimenticato. Sembra un luogo comune, ma “prenderli per la gola” funziona il 98% delle volte, a meno che lui non sia troppo schizzinoso, e in questo caso scappate a gambe levate!

Tiana è la mia principessa Disney preferita, a pari merito con Belle. Perché non solo non aspetta di essere salvata, ma al contrario è determinata a costruire da sola il proprio futuro, e soprattutto, è l’unica che ha un lavoro! Quindi visto che siamo sia in periodo carnevalesco E in prossimità di S. Valentino abbiamo deciso di prepararvi i fantastici man-catcher-bignés (bigné acchiappa uomini) di Tiana, che altro non sono che un piatto tipico della cucina creola, i bigné di New Orleans!

La verità è che sono soffici come una nuvola e hanno un profumo delizioso. La ricetta originale prevede che queste delizie vengano fritte, ma possono venire benissimo anche al forno. Certo, più è grasso e fa male più è buono, è una cosa che sanno tutti, ma potete adottare anche la versione al forno, che è quella che Tiana serve al papà di Lottie nel ristorante dove lavora, mentre invece li serve caldi e fritti alla festa in maschera proprio dove incontra Naveen in versione rana.

Cosa vi serve quindi per prendere il vostro amato/a per la gola? Pochissime cose e tanto amore.

250g di farina

Un uovo e un tuorlo

Una bustina di lievito in polvere

50g di burro ammorbidito

un pizzico di sale

due cucchiai di zucchero

Olio per friggere

Miele, zucchero a velo e/o cannella in polvere

Un principe  Una rana Tutti e due No vabbé, basta una persona speciale con cui condividere!

Fate ammorbidire il burro e cominciate a impastare aggiungendo prima lo zucchero, poi le uova e tutto il resto. Setacciate con cura la farina e il lievito. Impastate con le mani finché otterrete una pasta compatta che si stacca dalle dita (se la sentite troppo appiccicaticcia aggiungete poca farina) , formate una palla, coprite con un panno pulito e lasciate a riposo per due ore. Quindi impastatela di nuovo e stendetela su un piano pulito coperto di farina, deve avere lo spessore di poco meno di un centimetro. A questo punto potete prendere un bicchiere o un coppapasta e formare dei cerchietti, oppure tagliare l’impasto a quadratini. Consiglio: fatene prima uno di prova per vedere la grandezza. Non fateli troppo grandi, poiché nell’olio tendono a gonfiarsi! Io ad esempio li preferisco piccolini, anche perché come capirete non sono molto leggeri come dolci. Infatti quelli preparati da Tiana sono giganti! Magari a New Orleans avevano più appetito…

In una padella, mettete a scaldate dell’olio di semi. Quando ben caldo (fate la prova dello stecchino: immergete la punta di uno stecchino nell’olio, e se attorno si formano delle bollicine, l’olio è a temperatura ottimale) iniziate a friggere i vostri bigné fino a quando saranno di un bel colore dorato da entrambe le parti; dopodiché tirateli fuori dall’olio con una schiumarola e metteteli su un piatto ricoperto di carta da cucina.

Per la versione al forno: riscaldate il forno a 180° e infornate i vostri bigné su un vassoio ricoperto di carta forno. Aspettate che si gonfino per bene, dovete controllarli periodicamente per evitare che si brucino. Non aprite il forno altrimenti si deprimeranno e non si gonfieranno più!

Questi bigné danno il loro meglio quando sono caldi: ricopriteli subito di zucchero a velo o con miele e una spolveratina di cannella. Dopodiché sfido qualsiasi giovane rana o principe/principessa che sia a resistervi! Se siete single però, fate questi bigné per voi, e magari, guardando in cielo, esprimete un desiderio. Chissà, forse c’è una stella che vi sta ascoltando…

 

L'autore di questo post

Nessun commento su "The princess and…The food"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *