Super Brando (Lapis)

Robert Starling, Super Brando, Lapis Edizioni

Sfido chiunque, bambino o adulto che sia, a leggere Super Brando senza avere almeno un sorriso sulle labbra.

L’idea alla base di questa bella novità, edita da Lapis, unisce due mondi apparentemente e comunemente contrapposti: quello dei supereroi, dinamico e sempre pronto all’azione, e quello di un animale noto per la sua lentezza, il bradipo.

Brando, infatti, è un bradipo normalissimo, vive nella giungla, dove passa le giornate senza fare niente fino a quando trova, dentro uno zaino abbandonato, un fumetto (“una strana foglia”) con la storia di un supereroe.

Il bradipo passa ben due giorni a leggere il fumetto e alla fine ne è così entusiasta da voler essere lui stesso un supereroe: la maschera ce l’ha già naturalmente addosso, trova poi un pezzo di stoffa da usare come mantello ed è così pronto per salvare il mondo (… con calma).

Si presenta subito un’occasione per mettersi alla prova: il formichiere ha rubato dei manghi agli animali della giungla e Tucano sta chiedendo aiuto. Super Brando interviene prontamente e ce la mette davvero tutta, ma la sua lentezza lo fa arrivare sempre troppo tardi. Gli animali sono preoccupati, senza i loro manghi moriranno di fame, ma a Brando viene un’idea che, utilizzando i suoi punti di forza, lo vedrà vincente.

I nostri superpoteri

Super Brando è un albo che colpisce innanzitutto per la sua ironia ma, grazie a questa storia divertente, dove testo e illustrazioni contribuiscono a mettere in evidenza la lentezza di Brando, i bambini scoprono un modo diverso di essere supereroe, facendo leva sulle proprie capacità. Brando, infatti, è lento e ha un corpo ingombrante, ma si dimostra intuitivo, intelligente, sa muoversi senza far rumore e si mimetizza bene tra gli alberi. Come il bradipo, ognuno di noi, grazie alle proprie caratteristiche, non solo si distingue dagli altri, ma può anche compiere piccole e grandi imprese.

Per conoscere un po’ meglio Brando e le sue caratteristiche, in fondo al libro, nei risguardi finali, due pagine sono dedicate alle Cose da sapere riguardo i bradipi: dove vivono, quanto possono vivere, come vivono e altre peculiarità che li rendono unici.

Robert Starling, autore anche di Fergal è arrabbiato!, scrive e illustra la storia di Brando, regalandoci una giungla animata e colorata, dove – tra il verde rigoglioso delle piante – spuntano alberi dal tronco blu o rosa, e dedica il libro agli insegnanti di tutto il mondo (“i veri supereroi”), quindi, essendo lui anche maestro elementare, un po’ a se stesso.

L'autore di questo post

Classe 1982, pugliese, fiorentina d’adozione e con un debole per la Francia. Da quando ho scoperto A. A. Milne e Astrid Lindgren, mi è stato chiaro all’improvviso che cosa avrei fatto da grande e poco importa il fatto che un po’ grande lo fossi già. Da allora mi dedico alla letteratura per l’infanzia e ragazzi, tra studio, letture e i primi passi nel dietro le quinte del mondo editoriale.

Nessun commento su "Super Brando (Lapis)"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *