Storie di fantasmi per il dopocena

cov_stratipi_fantasmi-300x450Conosciamo molto bene l’attività della romana Biancoenero Edizioni, che lavora instancabilmente per promuovere la lettura tramite libri belli e accessibili a tutti, anche a chi ha qualche difficoltà a leggere.

Il suo progetto di Alta Leggibilità procede con successo e ha portato ai bambini grandi classici e opere nuove.

alta leggibilità

Questa volta la lente d’ingrandimento dei redattori sempre a caccia di storie si è fermata sul testo di un affermato autore, vissuto tra l’Ottocento e il Novecento: un apprezzato scrittore che ha cavalcato con destrezza il genere comico, un devoto praticante del celebre humor inglese.

Era la Vigilia di Natale.
È sempre la Vigilia di Natale, nelle storie di fantasmi.

Quante dimore al mondo sono infestate dai fantasmi? Tantissime. Se si tratta di castelli, praticamente tutti. Non c’è castello che si visiti che non sia frequentato da almeno un fantasma vissuto centinaia di anni fa e che da allora spaventa i suoi abitanti o semplicemente si fa notare.estratto storie di fantasmiAmanti dal cuore spezzato, assassini, vittime: uomini e donne che hanno subito un’ingiustizia, il cui destino non permette un dolce e tranquillo riposo ma li costringe a soffrire anche da morti per ricordare ai vivi quanto possono essere crudeli.estratto storie di fantasmiFantasmi dispettosi, innamorati o crudeli sono i protagonisti di storie raccontate davanti al focolare, uscite dalla penna di Jerome K. Jerome e che oggi trovano posto in Storie di fantasmi per il dopocena, arricchite dalle illustrazioni di Umberto Mischi.
Un divertente libro da sorseggiare prima di addormentarsi, da accompagnare agli altri quattro volumi che compongono la collana STRANI TIPI Incontri che non ti aspetti: altre storie illustrate da ottimi autori e approvate dalla redazione dei ragazzi, marchio di garanzia di qualità della Biancoenero Edizioni.

 

timbro garanzia

 

cov_stratipi_avventureMunchausen

cov_stratipi_charlot

cov_stratipi_houdini

cov_stratipi_mrMunchausen

L'autore di questo post

Nata a Cremona nell'estate del 1987. Mi piacciono le storie bizzarre, surreali e divertenti, come quelle di Italo Calvino. Uno degli interessi che muove le mie peregrinazioni è la letteratura per l'infanzia - in varie forme, dai testi alla fotografia, dall'illustrazione all'artigianato. Tra le altre cose ho studiato contabilità, mostri selvaggi, storia dell'arte, grammatica della fantasia, economia dei beni culturali. Da grande vorrei fare la libraia.

Nessun commento su "Storie di fantasmi per il dopocena"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *