Una storia triste per accettare le sfide della vita

Proseguiamo con Leggere mi piace, la rubrica che poi è un vero e proprio progetto: vogliamo invogliare i ragazzi a leggere e a dire che cosa ne pensano di ciò che leggono. E da oggi anche di ciò che guardano!

Piccoli recensori crescono, anche di film: siamo fermamente convinti che ogni tipo di narrazione sia ottima per crescere con intelligenza!

La recensione più letta e più apprezzata vincerà un premio, ovviamente un premio dotato di pagine. Valgono i like su Facebook, i retweet e l’aggiunta ai preferiti su Twitter, i commenti direttamente sul sito, insomma, vale proprio tutto basta che lasciate una traccia della vostra lettura. Divertitevi con noi!

recensione di Stefano Lauro 2^ E 

Nuovo Collegio della Missione

 

Titolo: BIANCA COME IL LATTE ROSSA COME IL SANGUE

Genere: Romanzo drammatico,sentimentale

Autrice: Alessandro D’Avenia

Pubblicazione  2010

 

UnknownTrama 

Questo libro parla di Leonardo, che tutti chiamano Leo, un ragazzo di circa quattordici anni innamorato di Beatrice, una ragazza con i lunghi capelli rossi malata di leucemia. Tutto si svolge in 200 giorni, dal primo giorno di scuola, quando si incontrano sino al finale che nessuno vorrebbe. Nella vita di Leo tutto cambia; per prima cosa viene Beatrice, poi il calcio, e infine la sua amica Silvia segretamente innamorata di lui.

Episodio chiave

Beatrice e` a tavola con la famiglia per la cena e mentre spalma quacosa sul pane si taglia con il coltello e una goccia di sangue cade nella mozzarella, e lei pronuncia la frase che da` il titolo al libro “la mozzarella e bianca come il latte e la goccia e rossa come il sangue…”.

Commento personale:

questo e ` un libro bellissimo anche se complicato: parla d`amore’ racconta una storia triste e particolare, soprattutto per noi adolescenti. Lo consiglio a tutti gli amanti della lettura perche` e` molto coinvolgente.

 

 

L'autore di questo post

1 commento su "Una storia triste per accettare le sfide della vita"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *