Una storia americana. Pop art a Pisa con Andy Warhol!

Warhol è arrivato a Pisa! Tutto è pronto ormai in Palazzo Blu per aprire le porte alla mostra Andy Warhol. Una storia americana, dal 12 ottobre 2013 (sì, domani!) al 2 febbraio 2014. Dopo Chagall, Mirò, Picasso e Kandinsky, Pisa ospiterà così un altro grande innovatore della storia dell’arte del Novecento. Lo conoscete già? È lui, qui fotografato da Jack Mitchell:

Andy_Warhol_by_Jack_Mitchell

Warhol è considerato una delle figure più importanti del movimento della Pop art. Che cosa vuol dire Pop art?

Beh, “Pop” deriva da popolare, e “art” da arte (ma questa era semplice). Siamo negli anni Cinquanta, dopo la Seconda Guerra Mondiale, quando cominciava a farsi molto spazio la pubblicità, la fotografia, tanti prodotti di consumo e gli artisti della Pop art, usando tutti questi nuovi fenomeni, hanno raccontato i cambiamenti di quell’epoca. C’è un libro edito da Lapis che vi può far conoscere un po’ meglio Warhol, ed è questo qui.

Ma per chi è a Pisa, vicino Pisa (o ha comunque occasione di passarci entro febbraio), perché perdere l’occasione di vedere da vicino le sue opere? Questa mostra è promossa dalla Fondazione Palazzo Blu, prodotta in collaborazione con GAmm Giunti e The Andy Warhol Museum – Pittsburgh e curata da Walter Guadagnini e Claudia Beltramo Ceppi. Per l’occasione sono qui presenti 150 opere provenienti soprattutto dall’Andy Warhol Museum di Pittsburgh (città della Pennsylvania in cui è nato l’artista nel 1928) che custodisce buona parte del suo lascito, ma non mancano opere provenienti da altre storiche collezioni, come quelle delle gallerie Feldman, Sonnabend, Goodmann di New York e di alcuni musei europei (da Nizza, Lisbona e Vienna), oltre a opere presenti in collezioni private.

Per voi kids (sia per le scuole che per le famiglie) segnaliamo le visite guidate e i laboratori organizzati per questa occasione dalla cooperativa Kinzica. I laboratori sono pensati per bambini dai 3 anni ai 13 e si propongono di avvicinare i partecipanti al linguaggio figurativo della Pop Art. Tutte le informazioni sui laboratori sono qui, per dare un’occhiata alla mostra vi consigliamo invece un giro qui

L'autore di questo post

Classe 1982, pugliese, fiorentina d’adozione e con un debole per la Francia. Da quando ho scoperto A. A. Milne e Astrid Lindgren, mi è stato chiaro all’improvviso che cosa avrei fatto da grande e poco importa il fatto che un po’ grande lo fossi già. Da allora mi dedico alla letteratura per l’infanzia e ragazzi, tra studio, letture e i primi passi nel dietro le quinte del mondo editoriale.

Nessun commento su "Una storia americana. Pop art a Pisa con Andy Warhol!"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *