“Shh! Abbiamo un piano” di Chris Haughton

00000455In una foresta blu che più blu non si può, con fronde di alberi indaco e cieli carta da zucchero, quattro tipi, cappello calcato sugli occhi e un bimbo dall’aria gentile, si aggirano attratti dagli animali del bosco e dai loro colori sgargianti.

Zitti, zitti, retini alla mano, i quattro tipi avvistano un uccellino che si pavoneggia nei suoi bei colori arancio e ciclamino e decidono di catturarlo.

Shh! Abbiamo un piano! Uno… due… tre!

Ma il piano non sembra essere dei più riusciti e quindi, il più piccolo del gruppo escogita lui, il piano vincente.

Retini? Gabbiette? Niente di tutto questo. Il bimbo con gentilezza, premura e pazienza guadagna l’attenzione dell’uccellino solamente per farci amicizia.

Ma i quattro compari non si danno per vinti, l’uccellino vogliono catturarlo e allora… Shh! Abbiamo un piano!

Grazie ai dialoghi essenziali e alla narrazione circolare, il libro di Haughton, adatto per un pubblico dai 2 anni in su, si presta perfettamente ad interpretazioni teatrali e letture ad alta voce che faranno passare momenti di autentico spasso a bimbi e meno bimbi, scoprendo come con la gentilezza si ottenga di più che con la prepotenza.

La nuova edizione di Shh! Abbiamo un piano, edita in Italia da Lapis Edizioni, è curatissima dai colori accattivanti e forti e con i bordi stondati per permettere che anche i più piccoli possano tenerlo tra le mani senza farsi male.

Shh! Abbiamo un piano è stato candidato all’Association of Illustrators Awards e per il Baby & Me Style Awards e in Italia, sempre per Lapis Edizioni, sono usciti Oh, no George! e Oh-Oh!

L'autore di questo post

Lettrice compulsiva | Nerd inside&outside | Regina del kitsch | Lanciatrice di unicorni | Seguo troppi telefilm |

Nessun commento su "“Shh! Abbiamo un piano” di Chris Haughton"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *