Quando Einstein scoprì che il segreto è nel cuore

Quando Einstein scoprì che il segreto è nel cuore di Maria Serra
Quando Einstein scoprì che il segreto è nel cuore

Quando Einstein scoprì che il segreto è nel cuore

Piccola Casa Editrice ci presenta un nuovo libro illustrato dedicato ai più piccoli: Quando Einstein scoprì che il segreto è nel cuore di Maria Serra con le illustrazioni di Anna Formaggio.

Come si può immaginare dal titolo, il libro è dedicato a Einstein, anzi ad Albert: quando però era ancora un bambino. E come tutti i bambini passava il tempo a sognare cos’avrebbe fatto da grande: il guardiano del faro, l’idraulico, il venditore. Tutte professioni che lo affascinavano per diversi motivi: guardare il cielo, montare e rimontare le cose, parlare con le persone.
E poi scopre che esiste un lavoro dove può fare tutte queste cose: lo scienziato.

Ma cosa fa esattamente uno scienziato?
A questo punto Maria Serra con parole semplici e comprensibili per i bambini ci racconta cosa può fare uno scienziato. Ci illustra cosa spinge una persona a studiare i diversi fenomeni della scienza, senza utilizzare troppo la parola studiare, che si sa mette sempre sul chi va là bambini e genitori.
Lo scienziato guarda qualcosa, si fa domande e cerca risposte.
Lo scienziato è una persona curiosa, proprio come Albert.

Questa curiosità però deve essere alimentata, incoraggiata. Ai bambini che domandano, cercano, osservano bisogna dare risposte, parlare con loro. Infatti attorno al piccolo Albert ci sono tanti adulti che lo ascoltano e chiaccherano con lui di quello che vedono accadere nel mondo: così accrescono nel bambino la voglia di conoscere.

Dal libro emerge la figura di un bambino curioso ed è da questa curiosità che nasce la necessità di imparare, di conoscere per capire. È un Albert Einstein forse un po’ diverso da come lo conosciamo, vivace e sognatore, ma comunque è un personaggio in cui un bambino riesce facilmente ad identificarsi.

Maria Serra nelle pagine a seguire ci illustra, in breve, la vita, le tappe e i traguardi importanti di Einstein in ambito accademico. Forse per i più piccoli potrebbe essere difficile comprendere l’importanza dei vari riconoscimenti e delle scoperte scientifiche. Per questo il libro risulta adatto a bambini più grandi, di 9-10 anni, possibilmente seguiti da un adulto che sappia rispondere alle domande che questo libro susciterà.

In ogni caso il libro è un ottimo modo per far scoprire ai bambini la figura di Albert Einstein e la professione dello scienziato, ben introdotta nelle prime pagine e filo conduttore della storia. Il libro piacerà anche per gli ottimi disegni, i colori caldi e le buffe caricature di Einstein, che rendono il nostro protagonista meno “scienziato pazzo“.

«La vita è come una bicicletta. Per mantenere l’equilibrio bisogna continuare a muoversi.»

L'autore di questo post

Sono tante cose: scribacchina, blogger, bibliotecaria, operatore culturale. Quando ho un attimo di tempo mi piace però leggere e silenziare il caos che mi circonda. Adoro immagini e parole, vado matta per graphic novel, fumetti, manga, albi illustrati, albi senza parole. Ogni tanto leggo anche cose "da grandi", altrimenti i miei cari utenti mi sgridano.

Nessun commento su "Quando Einstein scoprì che il segreto è nel cuore"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *