Programmo anch’io! (Editoriale Scienza)

programmo anch'io

Alexandra Bernard, Programmo anch’io!, Editoriale Scienza

Conoscete Scratch? Si tratta di un programma gratuito sviluppato dal MIT (Massachusetts Institute of Technology) pensando ai bambini, per permettere loro di fare i primi passi nella programmazione grazie a un approccio visuale al codice. Il progamma si scarica gratuitamente ed è compatibile con tutti i sistemi operativi, e – una volta scaricato – si utilizza offline.

Ma come funziona Scratch e come si possono creare dei giochi?

Programmo anch’io!, pubblicato da Editoriale Scienza, è un libro che, proprio partendo da Scratch, spiega in maniera semplice, mostrando i vari passaggi da seguire, come creare dei videogiochi. Attraverso un approccio pratico i bambini (il volume è rivolto in particolar modo alla fascia 8-12 anni) si avvicinano così al coding prima di tutto divertendosi.

Il libro propone 4 giochi: si passa dalla giungla di Il diamante maledetto (difficoltà bassa) al campo da gioco di Basket Banzai e allo spazio di Missione ZX80, di difficoltà maggiore, passando dagli ingordi Mostri Gnam di difficoltà media.

Breve ma essenziale è lo spazio dedicato, inizialmente, alle spiegazioni: giusto una pagina per introdurre il linguaggio di programmazione (Che cos’è? Che cosa vuol dire programmare?).

Si passa poi subito all’opera perché sono diverse le cose da sperimentare: creare l’ambientazione del gioco; posizionare e spostare gli oggetti e i personaggi; gestire le interazioni e le collisioni; creare un punteggio e un conto alla rovescia…

Dopo una sempre sintetica introduzione su Scratch e sulle risorse a disposizione dei lettori presenti sul sito www.programmoanchio.it, tutto è pronto per creare uno dei quattro giochi proposti (si può scegliere quello che si preferisce, anche se è certamente preferibile cominciare dai primi due dalla bassa difficoltà). Alla fine di ogni capitolo dedicato a uno dei quattro giochi, ci sono dei consigli su ciò che può essere personalizzato e una ricapitolazione su quanto si è appena appreso.

E per chi avesse un’idea per un videogioco tutto suo?

L’ultima parte del libro, Crea il tuo videogioco!, è dedicata ai consigli e trucchi per creare il proprio videogioco, a partire dalla prima fase, la più importante, ovvero la scrittura di uno storyboard.

Già in Video Games. Piccolo manuale per videogiocatori l’invito degli autori Morosinotto e Perseo (invito che condividiamo) era quello di non demonizzare i videogiochi ma di indirizzare i ragazzi a un uso autonomo e responsabile; ancora di più in Programmo anch’io! il videogioco è visto come una risorsa di conoscenza, oltre che di divertimento, e la possibilità di poter “entrare” in maniera veramente attiva in ciò che si ama, per conoscerne il “come funziona”, illuminerà certamente gli occhi di molti bambini curiosi.

 

L'autore di questo post

Classe 1982, pugliese, fiorentina d’adozione e con un debole per la Francia. Da quando ho scoperto A. A. Milne e Astrid Lindgren, mi è stato chiaro all’improvviso che cosa avrei fatto da grande e poco importa il fatto che un po’ grande lo fossi già. Da allora mi dedico alla letteratura per l’infanzia e ragazzi, tra studio, letture e i primi passi nel dietro le quinte del mondo editoriale.

Nessun commento su "Programmo anch’io! (Editoriale Scienza)"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *