"Da Pinocchio a Harry Potter", in mostra in Toscana, a Vaiano

Siete stati a Milano per la mostra Da Pinocchio a Harry Potter. 150 anni di illustrazione italiana dall'Archivio Salani. 1862 – 2012? L’esposizione ha avuto luogo all’interno del Castello Sforzesco dal 18 ottobre 2012 al 6 gennaio 2013 (noi ve l'avevamo vivamente consigliata). Se anche voi, come me, ve la siete persa, ora potete recuperare, con una capatina in Toscana.

Dal 28 settembre al 27 ottobre a Vaiano, in provincia di Prato, presso la Villa del Mulinaccio non mancate all’appuntamento con Da Pinocchio a Harry Potter. Biblioteche circolanti, figure e immagini dall’archivio Salani, esposizione curata da Giorgio Bacci, promossa e prodotta dal Comune di Vaiano in accordo con Adriano Salani Editore.

Nelle sale di questa bella villa del Cinquecento (un’occasione per scoprirla e visitarla), troverete 300 opere grafiche provenienti dall'Archivio Salani e da altre biblioteche e collezioni italiane, inoltre, nella sezione della mostra dedicata al movimento delle biblioteche circolanti della Toscana, troverete alcuni volumi ottocenteschi delle prime biblioteche circolanti del territorio (in Italia, la prima fu fondata proprio a Prato, nel 1861, dall’allora diciottenne Antonio Bruni).

La mostra, che già a Milano ha avuto un grande successo e che ha coronato i 150 anni della casa editrice Salani (1862-2012), permette di conoscere parte dell’immenso Archivio storico Salani, un patrimonio di oltre 30.000 disegni e tavole originali, una lunga storia dell’illustrazione italiana ed europea da Carlo Chiostri (uno dei primi illustratori di Pinocchio) a Ezio Anichini (molto presente nella collana La popolarissima), da Carlo Vitoli Russo a Ugo Signorini, fino ad arrivare ad artisti contemporanei come Quentin Blake, Emanuele Luzzati, Tullio Pericoli, Sergio Staino e Altan (ma di nomi da citare ce ne sarebbero molti altri).

Grazie all’importante lavoro di schedatura e digitalizzazione del progetto scientifico Archivio Salani: illustrazione libraria tra Otto e Novecento, nato dalla collaborazione tra Adriano Salani Editore e la Scuola Normale Superiore di Pisa, a cura del già citato Giorgio Bacci, l’intero archivio è ora consultabile on-line, qui. Una vera e propria ricchezza a disposizione di tutti.

Per chi avrà modo di passare da Vaiano, vi consigliamo di dare un’occhiata agli appuntamenti che accompagnano questo evento: incontri con autori e illustratori, convegni, visite guidate, visite animate per famiglie. La mostra è visitabile sabato e domenica, tutti i giorni su prenotazione per gruppi e scuole, trovate tutte le informazioni utili  qui.

L'autore di questo post

Classe 1982, pugliese, fiorentina d’adozione e con un debole per la Francia. Da quando ho scoperto A. A. Milne e Astrid Lindgren, mi è stato chiaro all’improvviso che cosa avrei fatto da grande e poco importa il fatto che un po’ grande lo fossi già. Da allora mi dedico alla letteratura per l’infanzia e ragazzi, tra studio, letture e i primi passi nel dietro le quinte del mondo editoriale.

Nessun commento su ""Da Pinocchio a Harry Potter", in mostra in Toscana, a Vaiano"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *