Patrizia Cavalli, la sua poesia e San Valentino

Cari Kidz, noi lo sappiamo che la poesia serve sempre, ma, ammettiamolo, a San Valentino di più! Volete mettere un bel biglietto con dei bei versi? Altro che cioccolattini e peluches, datemi retta e farete un figurone.

Oggi ho scelto questa poesia della poetessa Patrizia Cavalli che parla di sogni, perché in fondo è vero che quando si è innamorati, spesso e volentieri, l'amato ci viene in sogno; ecco questa poesia ne da un'interpretazione che non è niente male: e se colui che sogniamo ci avesse chiamato? Se per farsi sognare ci avesse sognato? Molto romantica come immagine, in più, saprete come rispondere al prossimo che vi dirà: "Sai, stanotte ti ho sognato!".

O sogno vero, più vero del mio giorno,

come morbidamente io mi accomodavo

dentro il cedevole incavo del tuo collo

che in morbidezza offrendosi trovava

me pronta a trsfondermi in quel sogno

più vero di ogni mio più vero giorno!

Ma eravamo troppo profondamente

in due, non posso avere fatto tutto io

da sola! È chiaro, sei tu che hai organizzato,

tu che per farti sognare mi hai sognato.

Buon San Valentino a tutti!

L'autore di questo post

Specialista in crollo di librerie, appassionata di storie tanto da credere di viverne una ogni giorno. Siciliana, mamma, webwriter. Parlo poco e sorrido molto. Questa sono io.

Nessun commento su "Patrizia Cavalli, la sua poesia e San Valentino"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *