me, mum & mistery. Notte gialla al museo

notte gialla al museoChe piacevole sorpresa, Emily, ritrovarti in questa nuova avventura della serie me, mum & mistery, dopo averti lasciata con un interrogativo: che ne sarà di te e di Riley? Quel nodo alla gola, che ci prende quando siamo in attesa di qualcosa che non sappiamo bene, si scioglierà?

È con questa curiosità che decido di seguirti, nell’inverno della tua scuola media, sul pullman che ti porta con la classe alla prima vera gita che si rispetti: un giorno, e una notte, al museo egizio di Londra! Da sola, questa volta, senza la confortante presenza di mamma Linda. Per giunta con mille piccoli problemi: con chi sedersi in pullman? Vicino a un ragazzo, non se ne parla, in meno di un secondo saresti già la favola della scuola: «Emily e tizio stanno insieme!». E Riley, con chi si siederà Riley? Sicuramente con James, il suo migliore amico. Oppure… vicino a te… che vergogna, no, poi non sapresti che dirgli, eppure sino all’estate passata tutto sembrava così semplice, tra voi. E tu, con chi parlerai? Sei un’ottima studentessa, ti aiuta l’intuito con cui affronti i casi che mamma deve risolvere, ma in quanto alle relazioni sociali, lasciamo perdere: con le femmine c’è poco da spartire, loro sempre a farsi confidenze su cantanti e attori e sui problemi di cuore, tu, invece, sei così a tuo agio tra i maschi… forse dovresti essere più femminile? Ma che vuol dire, più femminile?

Quest’anno nella classe si agita un fermento nuovo: è inverno, ma sembra primavera, tra gli alunni della sezione B!

Insomma, Emily, eccoti, come un pesciolino fuor d’acqua, sul pullman, seduta accanto a James (e non a Riley!), con il professor Bloom, quel trombone severo e ammuffito, che si rivelerà una severa e impareggiabile spalla, durante una notte memorabile tra maledizioni, mummie che prendono vita e un raro reperto scomparso!

Nulla è come appare, ma nell’apparenza, a saperla osservare con gli occhi della ragione e della scienza, c’è la vera realtà delle cose: potrebbe essere questo il senso di Notte gialla al museo, di Lucia Vaccarino, la nuova puntata della serie di romanzi gialli me, mum & mistery (Fabbri Editori).

Un meccanismo perfettamente congegnato, che tiene il ritmo sino all’ultima pagina per la coerenza delle situazioni narrative e della logica investigativa. In mezzo, c’è la dolcissima nascita di un nuovo sentimento in Emily, la protagonista, e in Riley, l’amico di sempre: com’è bello tornare a casa, per raccontare a mamma di questa straordinaria indagine risolta (quasi) da sola, cullando nel cuore quell’altro pensiero, di lei e Riley… Bello è anche scoprire che Emily, questa volta, ha fatto tutto da sola, senza la mamma, conquistando la fiducia e dando fiducia proprio a quel professore troppo in fretta giudicato odioso.

Ragazzi, avete di che divertirvi, in questi giorni di vacanza, ma la lettura ha delle istruzioni per l’uso: vicino a una finestra, di sera, in penombra, con la nebbia ad avvolgere le cose là fuori. Così, tanto per stare in bilico, anche voi, tra la realtà e la misteriosa apparenza!

me, mum & mistery. Notte gialla al museo, di Lucia Vaccarino, Fabbri Editori 2015

pagine 183

Età: 10-14 anni

L'autore di questo post

Prof Favella Stanca di tanti ragazzini e Mamma Caos di due bambini. Mamma e Prof giovane d'esperienza ma non di età, in barba a chi ci dice: è tardi per (ri)cominciare!

Nessun commento su "me, mum & mistery. Notte gialla al museo"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *