Master of Muppets

Lo scorso 16 maggio è ricorso l'anniversario della morte di Jim Henson. Chi era costui? Ebbene,  ll creatore di tanti, colorati amici che hanno allietato più volte i nostri pomeriggi d'infanzia: i Muppet.

Nati oltreoceano ben più di 50 anni fa, gli stravaganti burattini non sembrano accorgersi del tempo che passa, tenendo botta nell'era di 3D e computer grafica e facendo sbellicare anche i bambini (e non solo i bambini!) moderni. Insomma, la rana Kermit, la burrosa Miss Piggy, Gonzo e tutti gli altri non parrebbero avere la benché minima intenzione di andare in pensione e lasciare il campo libero a eventuali rivali.

Non solo, infatti, è da poco uscito I Muppet, vincitore dell'Oscar per la miglior canzone con Man or Muppet (di cui chi scrive riporta la versione italiana per ovvi motivi ma consiglia fortemente la visione dell'originale), ma a inizio 2011 ha fatto scalpore Being Elmo: A Puppetter's Journey, documentario che racconta la storia di Kevin Clash, un ragazzo dei quartieri poveri di Baltimora con un solo sogno: diventare Elmo.  Sogno divenuto realtà, come il film testimonia ripercorrendo la storia di Clash e del suo amore folle per il celebre personaggio rosso.

La cosa bella, bellissima di tutto ciò? Che anche in tempi moderni, saturi di e tecnologia, permane l'amore smodato per ciò che da sempre è il migliore amico di ogni bambino: il pupazzo.

Se i Muppet sono solo uno sparuto ricordo o se, addirittura, non li avete mai seguiti né visti, il biennio 2011-2012 pare essere ottimo per iniziare. Nel frattempo, salutiamo Henson con un grande classico: mah-nà mah-nà!

.

L'autore di questo post

1 commento su "Master of Muppets"

  1. Pingback: Aiuto: c'è un Mostro alla fine del libro! - Hey Kiddo

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *