Maria Antonietta, regina di Francia

Per chi come me è cresciuta coi cartoni anni 80 come Lady Oscar o La stella della Senna, la Regina Maria Antonietta è una di famiglia. A Carnevale, per esempio, tutte noi bambine volevamo travestirci da Regina di Francia, era proprio una fissazione! Per questo, dovendo scegliere il personaggio per il debutto di Pezzi Grossi, la nuova rubrica kiddica, non ho avuto dubbi, si parte con Maria Antonietta!

Il suo nome per esteso era Maria Antonia Giuseppa Giovanna d'Asburgo-Lorena ed era figlia di Maria Teresa d'Austria e di Francesco Stefano di Lorena, quindi era austriaca. Nasce a Vienna il 2 Novembre 1755 e da appena adolescente viene data in sposa al futuro Re di Francia, Luigi XVI, per motivi prettamente politici, per garantire l'alleanza tra l'Austria e la Francia contro la Prussia e l'Inghilterra.

Il 21 aprile 1770, con uno sfarzoso seguito di cinquantasette carrozze, Maria Antonietta lascia definitivamente Vienna. Il suo arrivo in Francia non fu visto di buon occhio e per un lungo periodo fu considerata come "la straniera". Anche per lei non fu facile, v'immaginate cosa deve essere stato abbandonare la famiglia e il proprio paese, per sposare un ragazzo che non aveva mai visto prima? Tra l'altro, a quei tempi, non era facile nè viaggiare, nè comunicare, suppongo che per ricevere una lettera ci volesse almeno un mesetto!

Il matrimonio fu celebrato alla reggia di Versailles, il 16 maggio 1770. La vita alla corte di Francia era monotona e noiosa, completamente diversa da quella viennese, così, per distrarsi, la giovane Maria Antonietta partecipava a balli in maschera e rappresentazioni teatrali, scialaquando denaro in abiti e gioelli preziosissimi, ignorando la crescente crisi finanaziaria in cui versava la Francia.

Dopo otto anni di matrimonio Maria Antonietta rimane finalmente incinta e il 18 dicembre 1778, dà alla luce una bambina. Nel 1781 arriva anche il sospirato erede maschio. Frattanto, la situazione finanziaria dello stato si fa sempre più grave. Così, quando Maria Antonietta ordina la costruzione di una costosissima casa con tanto di fattoria e giardini privati al Trianon, il risentimento nei suoi confronti raggiunge l'acme, rendendola il capro espiatorio di tutti i problemi del paese.

Tra il 1788 e il 1789 la situazione politica precipita, è l'inizio della Rivoluzione francese che avrebbe portato alla fine della monarchia in Francia e all'inizio della Repubblica.

Tutta la famiglia reale viene arrestata e il il 21 gennaio 1793 il Re di Francia ucciso sulla ghigliottina. Maria Antonietta è accusata di alto tradimento, per aver difeso la monarchia fino alla fine; è trasferita alla Conciergerie, la prigione tristemente nota per ospitare i condannati a morte prima della ghigliottina. Il verdetto del processo a cui viene sottoposta è scontato e il 16 ottobre 1793 anche Maria Antonietta finisce alla ghigliottina.

Vi giuro che quando ho scelto di parlarvi di Maria Antonietta non pensavo che l'articolo sarebbe uscito proprio il giorno dell'anniversario della sua morte, una coincidenza strana, non trovate?

Naturalmente ho semplificato molto i fatti, tralasciato molti avvenimenti, però, se ne aveste voglia, esistono molti libri sulla figura della Regina di Francia, compresi i suoi diari, quindi troverete di sicuro il modo per approfondire la vita e le vicende della sovrana più famosa al mondo, la mitica Maria Antonietta.

 

 

 

L'autore di questo post

Specialista in crollo di librerie, appassionata di storie tanto da credere di viverne una ogni giorno. Siciliana, mamma, webwriter. Parlo poco e sorrido molto. Questa sono io.

Nessun commento su "Maria Antonietta, regina di Francia"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *