Les Kids francesi hanno gusti macabri

O i ragazzini francesi hanno gusti macabri o le case editrici per bimbi sono particolarmente crudeli.

Quasi quasi si propende per la seconda, almeno stando alla testimonianza di Jenny Colgan, britannica giornalista del Guardian, che dai Paesi Bassi si è trasferita in Francia con la sua famiglia comprensiva di Kiddies.

Se la vediamo dalla loro ottica, il trasferimento ha significato passare da coniglietti "etici", dinosauri buoni e cuccioli di animaletti esotici, le stesse cose che pù o meno divertono i nostri Kids italiani, a bambine con la testa nei sacchi di plastica, alle vendette dei coniglietti, ai troll dei denti, ai ladri di bambini e addirittura alla petite mort!

Non c'è che dire, i francesi li abituano subito alla dura realtà!

Non ci credete? Godetevi qui la galleria di copertine proposta da Colgan, non è poi così necessaria la traduzione, i contenuti son abbastanza… grafici, direi (c'è comunque una traduzione in inglese!). 

Per trovarne qualcuno in più, cliccate qui… se ne avete il fegato!

L'autore di questo post

Scrivo testi, immagino mondi.

Nessun commento su "Les Kids francesi hanno gusti macabri"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *