Lego Movie: un'avventura… di mattoncini!

Credo non esista nessun bambino al mondo che non abbia mai giocato coi Lego, i famosissimi mattoncini colorati danesi. Se siete bambini appassionati di costruzioni (o ex bambini!), forse non vi perderete nemmeno "Lego Movie", film uscito questa settimana al cinema e di cui pare sia già in programmazione il sequel.

La storia è presto detta: un uomo qualunque di nome Emmet viene coinvolto in una sfida più grande di lui, quella di salvare l’intero universo. Emmet infatti viene identificato come il Prescelto e portato dinnanzi alla corte dei Maestri Costruttori, affinché gli conferiscano il prestigioso incarico. Insieme a lui ci sarà una squadra di eroi, tra cui la darkettona Wildstyle e addirittura Batman! Tuttavia l’impresa non sarà semplice: ad ostacolarli ci sarà Lord Business, nemico dei Lego e intenzionato a distruggere l’universo incollando fra loro tutti i mattoncini.

[youtube=http://youtu.be/jtlG3ywRPQ4]

A rendere il film davvero imperdibile dunque non sarà la trama, piuttosto basilare, ma gli effetti speciali e la fantasia che i registi Phil Lord e Chris Miller hanno dimostrato nel saper creare il mondo Lego. Quante volte anche noi, mentre provavamo a costruire fattorie, palazzi o astronavi, abbiamo immaginato di avere a disposizione infinite combinazioni per creare un universo parallelo coloratissimo e in continua evoluzione? In questo film si sollecita la creatività di ognuno, sfruttando non solo i Lego (15 milioni di pezzi, comprendenti anche i personaggi), ma l’immaginario culturale con precisi riferimenti pop.

E sarà inevitabile il merchandising lanciato dalla pellicola, da cui per una volta tanto sarà piacevole farsi coinvolgere: conosciamo bene infatti il valore didattico che questi mattoncini hanno nello sviluppo dei più piccoli, quindi perché non ampliare la nostra collezione?

Si conferma in questa pellicola la bravura del duo registico Lord e Miller, che abbiamo avuto modo di conoscere anche in “Piovono Polpette”, un altro esempio di mondo fantastico creato da pochi semplici elementi e dove, proprio come in "Lego Movie", l’ironia risulta godibile non solo da un pubblico under 13 ma oltre i 90 anni!

 

L'autore di questo post

Nessun commento su "Lego Movie: un'avventura… di mattoncini!"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *