Leggere mi piace e mi fa andare all'avventura!

Proseguiamo con Leggere mi piace, la rubrica che poi è un vero e proprio progetto: vogliamo invogliare i ragazzi a leggere e a dire che cosa ne pensano di ciò che leggono. 

Piccoli recensori crescono, ma soprattutto grandi lettori si allenano nello sport più bello del mondo! 

La recensione più letta e più apprezzata vincerà un premio, ovviamente un premio dotato di pagine. Valgono i like su Facebook, i retweet e l’aggiunta ai preferiti su Twitter, i commenti direttamente sul sito, insomma, vale proprio tutto basta che lasciate una traccia della vostra lettura. Divertitevi con noi!

Vogliamo ricordarvi che è possibile votare soltanto durante la settimana in cui la recensione è pubblicata. Non fatelo anche dopo, altrimenti vengono alterati i risultati. Grazie! 

Hey, perché non date un'occhiata anche agli altri nostri post? ;)

La Redazione HK

Lo scrigno miracoloso

di Francesca Delrio

Autore: Kurt Wasserfall.

Data di pubblicazione: 2005.

Informazioni sull’autore: è uno scrittore tedesco di libri per ragazzi, nato il 28 maggio 1952 a Gattinga. Ha studiato teatro presso l’Università di Colonia e oltre a scrivere libri si è dedicato a fare l’assistente e l’attore.

 Il libro è ambientato nel Medioevo, a Dortmund, una città medievale chiusa nelle sue mura, per non far entrare la “Morte Nera”, cioè l’ epidemia di peste. I protagonisti sono due ragazzi soli: Minona figlia adottiva di un mercante e Torger protetto dal suo tutore, l’ inviato del Papa di Avignone, che si rivelerà un impostore. Minona e Toger vivono nel terrore di essere contagiati dell’epidemia di peste. Muoiono molte persone, il messo papale viene colpito dalla lebbra, e finisce per strada a chiedere l’elemosina. Anche Minona e Toger si ammalano, ma miracolosamente guariscono. Il libro ci racconta la loro amicizia e il loro amore, che li porterà a sposarsi e adottare il figlio dell’amica di Minona, morta a causa della peste.

La storia è così bella perchè ricostruisce con realismo e in maniera avventurosa la fuga dei due ragazzi dai tanti pericoli che li minacciano. Ma, anche se vivono in un momento così tragico e triste,   Minora e Toger  hanno la voglia  di ricostruirsi una vita migliore

Giudizio personale: questo libro è bellissimo e molto interessante.

20 commenti su "Leggere mi piace e mi fa andare all'avventura!"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *