Leggere le storie di Joe Carrot mi piace!

Proseguiamo con Leggere mi piace, la rubrica che poi è un vero e proprio progetto: vogliamo invogliare i ragazzi a leggere e a dire che cosa ne pensano di ciò che leggono. 

Piccoli recensori crescono, ma soprattutto grandi lettori si allenano nello sport più bello del mondo! La recensione più letta e più apprezzata vincerà un premio, ovviamente un premio dotato di pagine. Valgono i like su Facebook, i retweet e l’aggiunta ai preferiti su Twitter, i commenti direttamente sul sito, insomma, vale proprio tutto basta che lasciate una traccia della vostra lettura. Divertitevi con noi!

Vogliamo ricordarvi che è possibile votare soltanto durante la settimana in cui la recensione è pubblicata. Non fatelo anche dopo, altrimenti vengono alterati i risultati. Grazie! 

Hey, perché non date un'occhiata anche agli altri nostri post? ;)

La Redazione HK

La Banda degli invisibili

di Edoardo Masala

Autore : Elisabetta Dami

Titolo: La banda degli Invisibili

Casa Editrice : Piemme Editori

Luogo e data di pubblicazione : Milano, 2007

Informazioni sull’autrice

L’autrice di questo libro poliziesco è Elisabetta Dami, nata a Milano nel 1958. Aveva solo 13 anni quando in punta di piedi entra nel mondo vero e proprio della narrativa. Inizia a lavorare editrice di come correttrice di bozze per la casa editrice di famiglia. A soli 19 anni inizia a scrivere i suoi primi racconti. Fin da giovane assiste bambini malati come volontaria e da questa esperienza nasce l’idea di produrre racconti d’avventura con protagonista un topo, Geronimo Stilton.

Genere letterario:

Questo libro racconta una storia mista tra poliziesco divertente e avventura.

Un libro perfetto per i ragazzi!

Personaggi e caratteristiche particolari

I personaggi sono diversi, JOE CARROT che è il protagonista, adora l’avventura e odia mettersi nei guai, FRANCK che è un genio delle invenzioni, e infine JOE.

Ambiente in cui si svolge l’azione

Città dei conigli

Il libro racconta che la città dei conigli è stata invasa da banconote false. Appena saputo JOE e il suo vecchio amico FRANCK iniziano ad indagare come dei veri poliziotti. La prima sospettata è una coniglia che prima faceva la ladra, e con i soldi rubati ha aperto una galleria. Una notte nel porto FRANCK in cerca d’indizi, viene rapito. Ma, attraverso l’alfabeto Morse riesce a comunicare il nome della barca che l’ha portato via. Dopo essere stati scoperti, il gruppo degli invisibili (che erano quelli che facevano le banconote false) riescono a scappare, ma due di loro vengono presi. Pure la coniglia riesce a scappare e JOE non ci può far nulla.

Il momento più significativo della storia è stato l’inseguimento tra JOE e la coniglia.

Questo libro mi piace perché lo trovo educativo, e di sani principi, insegna che non si deve rubare.

Ognuno di noi deve poter godere di quello che ha.

La banda degli invisibili lo consiglio a tutti quelli che hanno voglia di divertirsi leggendolo!

 

 

9 commenti su "Leggere le storie di Joe Carrot mi piace!"

  1. Zia P.Masala

    Edoardo, ho letto la tua recensione mi piaciuta ! Bravissimo continua leggere tanti libri ti aiuterà tantissimo. Tua Zia P.M

  2. Diddi Gabry

    Edo, Storia simpatica ! Complimenti per la recensione che hai scritto e la considerazione finale che fai. Bravissimo se continuerai a percorrere questa strada…… credo che ti porterà lontano. Diddi

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *