La volpe e la bambina, un film da leggere!

Proseguiamo con Leggere mi piace, la rubrica che poi è un vero e proprio progetto: vogliamo invogliare i ragazzi a leggere e a dire che cosa ne pensano di ciò che leggono. E da oggi anche di ciò che guardano!

Piccoli recensori crescono, anche di film: siamo fermamente convinti che ogni tipo di narrazione sia ottima per crescere con intelligenza!

La recensione più letta e più apprezzata vincerà un premio, ovviamente un premio dotato di pagine. Valgono i like su Facebook, i retweet e l’aggiunta ai preferiti su Twitter, i commenti direttamente sul sito, insomma, vale proprio tutto basta che lasciate una traccia della vostra lettura. Divertitevi con noi!

La Redazione HK

La volpe e la bambina

di Francesca Incani

Il film “La volpe e la bambina” del regista  Luc Jacquet narra di un singolare ricordo d'infanzia raccontato da una madre a sua figlia. 

Quando era piccola la mamma amava fare unghe passeggiate in solitudine nel bosco. Un giorno, incontra una volpe e da quel momento ne rimane fulminata. Si innamora di questo animale e perciò ne studia bene tutte le abitudini: cerca di capire dov'è la sua tana, cerca di farsi notare da lontano, in modo che la volpe si abitui a lei senza averne paura. Tutti i giorni, dopo la scuola, decide di passare il pomeriggio nel bosco; e cosi gradualmente riesce a conquistare la fiducia dell'animale. Purtroppo questa bella amicizia avrà uno sviluppo inaspettato dal momento in cui la bambina decide di portarlo a casa sua. La volpe si fida e la segue però, essendo un animale selvatico, si lancia dalla finestra e … non anticipo altro: scoprirete leggendo come andrà a finire. La bambina, riceverà dall’accaduto un grande insegnamento. È una storia fantastica, adatta a tutte la età, che fa capire che l'amicizia è una cosa meravigliosa, che può nascere in un qualsiasi momento e in qualsiasi luogo, anche tra esseri di diverse specie. È eterna, l'incontro di due anime gemelle.

1 commento su "La volpe e la bambina, un film da leggere!"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *