La stagione dei frutti magici

La stagione dei frutti magici_HI

Nelle prime pagine dell’albo i colori sono più sfumati, meno netti, illuminati da una luce tenue, via via che si procede si accendono e variano: il verde domina su tutti, ricordando a chi legge la gioia serena che diffonde la primavera, quando tutto in natura si colora, appunto, di verde. Ed è proprio in questo felice cromatismo che si svela il significato della nuova storia di Levi Pinfold: La stagione dei frutti magici, appena uscita in libreria per  Terre di Mezzo Editore, (15 euro), un meraviglioso albo illustrato che inneggia alla forza rigenerante della Natura. L’autore del successo internazionale Cane nero (edito anch’esso da Terre di Mezzo e tradotto in 17 paesi) nelle oltre venti tavole del libro narra di un Greenling, un folletto che fa crescere ovunque frutti così buoni da non sembrare veri, del signor Orzodoro che lo trova per caso nel suo campo e di sua moglie (e con lei gli abitanti del paese) che, in un primo momento, guarda con sospetto e paura quell’essere tutto verde e tondo e poi si lascia conquistare dalla sua generosa bontà.

FOTO-3-frutti-300x128Illustrata con matite colorate e acquerelli, la storia è accompagnata da un testo in rima alternata che procede lentamente, alla maniera della primavera che pian piano si allarga nei campi fino ad esplodere in un’abbondanza lussuriosa di colori e frutti. Senza la retorica del messaggio educativo, ma con la bellezza dei suoi disegni, lo scrittore australiano ci ricorda che l’uomo prima ancora che di auto, televisori, industrie, ha bisogno di fiori, prati e alberi su cui arrampicarsi e che la felicità, autentica e non passeggera, è nella irrinunciabile simbiosi con la Natura.

 

L'autore di questo post

Nessun commento su "La stagione dei frutti magici"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *