La piuma viaggiatrice/4

Buon lunedì, kids! Una nuova settimana comincia con i ragazzi del Nuovo Collegio della Missione di Cagliari e la rubrica Scrivere mi piace. Continuano le prove di scrittura creativa nate da un’esperienza scolastica, introdotta, qui di seguito, dall’insegnante Stefania Mancosu!

Dopo aver letto alcuni brani del libro di Giorgio Faletti La piuma, ho chiesto ai ragazzi della prima media D ed E di inventare delle storie che avessero come protagonista una piuma. Queste sono le sue strabilianti avventure…

piuma_faletti

La piuma e il capitano

Era una tiepida mattina d’inverno, quando la piuma errante, scese dolcemente sulla città portata dal vento. Si posò su una finestra di una palazzina. Guardando dalla finestra,vide una madre che sgridava il figlio; sopra il tavolo notò un foglio bianco, sul quale si posò, ma la madre e il figlio erano troppo adirati per accorgersi di lei.
Così se ne andò, trasportata dal vento, verso il mare.
La fresca brezza marina le accarezzava il corpo leggiadro, stanca atterrò sopra un veliero dove, da un oblò, vide il capitano della nave  che con aria austera guardava le sue carte.
La piuma allora gli scivolò dietro le spalle, aspettando che lui si  accorgesse di lei.
L’equipaggio viaggiò con la piuma per settimane senza notare la sua presenza. Dopo qualche giorno arrivò in una spiaggia. La piuma, stanca di tanta indifferenza, decise allora che era meglio rimanere lì ad ascoltare le onde.

Anna Lauro 1ªD

 Grazie a Giulia Serra, classe 1ªD, per l’immagine di copertina!

3 commenti su "La piuma viaggiatrice/4"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *