La mela d'oro

Cari Kidz questa settimana voglio parlarvi di una storia antichissima appartenente alla mitologia greca, la storia della "Mela d'oro" le cui conseguenze, secondo il mito, portarono alla guerra di Troia. È una storia che ho scoperto quando frequentavo la prima media e grazie alla quale m'appasionai così tanto alla mitologia che decisi, sin da allora, che una volta concluso il triennio alla medie mi sarei iscritta al liceo classico.

Sentite un po':

" Sul monte Olimpo era gran festa perché si celebravano le nozze tra Teti e Peleo. Per l’occasione Zeus (il Re degli dei) aveva invitato tutte le divinità, anzi no, Eris, la dea della discordia non era stata invitata … e si capisce perchè. Eris iniziò a covare vendetta e cercava il modo giusto per vendicarsi, finchè arrivò il giorno delle nozze e lei seppe esattamente cosa fare: prese una mela d'oro, v'incise "Alla più bella" e la gettò tra i commensali durante il banchetto nuziale.

Immaginate la scena, al banchetto erano presenti tutte le dee dell'Olimpo tra cui Era, Afrodite e Atena le più belle e presuntuose dee di tutto l'Olimpo. Le tre dee cominciarono a reclamare la mela affermando – Zeus, spetta a me! Io sono la più bella! – 

Zeus, però, sapeva che se avesse compiuto la sua scelta si sarebbe cacciato in un mare di guai (anche perchè Era è sua moglie!) allora pensò bene di dare l'incombenza a qualcun altro, un uomo nobile e semplice, così scelse Paride figlio di Priamo, il Re di Troia.

Paride, dal canto suo, prima di pronunciarsi aspettò di sentire cosa le tre dee gli avrebbero dato in cambio della mela. 

Era gli promise di diventare ricco e potente, potente come nessuno mai era stato.

Atena gli offrì in dono la sapienza.

Afrodite gli offrì in sposa Elena di Troia, la fanciulla più bella del mondo.

Alla vista della fanciulla Paride non ebbe alcun dubbio, la voleva! Così consegnò la mela d'oro ad Afrodite.

Il povero Paride non sapeva che quella sarebbe stata una scelta sciagurata, infatti Elena era già promessa in sposa a Menelao, Re di Sparta … "

Insomma, altro che mela d'oro, qui, si trattava più che altro di una patata bollente!!

La storia, come vi dicevo continua, porterà in guerra le due città più potenti della Grecia, Troia e Sparta, magari, il resto, ve lo racconto la prossima volta.

 

L'autore di questo post

Specialista in crollo di librerie, appassionata di storie tanto da credere di viverne una ogni giorno. Siciliana, mamma, webwriter. Parlo poco e sorrido molto. Questa sono io.

1 commento su "La mela d'oro"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *