La fata Però è molto opportuna

La Fede prima di essere una scrittrice per bambini, è una che ai Kid ci tiene per davvero.

La Fede noi la conosciamo da un pochino, ma solo sabato siamo stati per la prima volta a una sua presentazione.

Alla libreria Linea d'ombra di Milano, la Fede ha scatenato tutto il suo entusiasmo e ha messo a nudo la sua cura verso i Kids (sì, proprio nel senso filofofico del termine – o se preferite – battiatosofico del termine) presentanto la sua ultima fatica: La fata Però nel bosco dei pini Perché pubblicato da Il gioco di leggere

Non voglio anticipare molto della storia, illustrata da Simona Mulazzani, però due cose ve le dico:

  1. la fata ha le ali al posto delle orecchie, ma non viceversa;
  2. la fata Però ha un nome che le permette di non scoraggiarsi mai.

Provate voi a dire una cosa brutta che vi è successa e, invece che finire la frase con un punto, ci mettete un bel "però".

Avete notato? Vi viene subito voglia di aggiungere anche una soluzione alla vostro problemino.

Ad esempio: Ho dovuto passare tutto il pomeriggio a studiare matematica però… sai che bei voti prenderò!

Insomma la fata della Fede vince perché non si scoraggia e, anche se quegli antipatici dei pini Perché non sono molto gentili, lei rimane fedele alle sue belle soluzioni.

A noi ricorda tanto qualcuno, ma non ditelo alla Fede!

P.S. Nel pomeriggio si è letta anche L'altalena di Mak, il libricino che ha preceduto la fata Però e che è piaciuto parecchio, tanto che lo si può leggere addirittura in cinese e in egiziano!

L'autore di questo post

Scrivo testi, immagino mondi.

Nessun commento su "La fata Però è molto opportuna"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *