“Il libro Pop-Up degli Animali” di Sylvie Baussier

il-libro-pop-up-degli-animali---310-310Perché le zebre hanno le strisce? Il pesce pagliaccio fa ridere? Perché il granchio ha le chele? Il panda è un orso? Perché la gallina mangia i sassolini? Quante zampa ha il millepiedi?

Luca e Marta sono due bambini curiosi. Come voi. Con tante, tantissime domande che frullano nella testa, la voglia di scoprire e investigare!

Il libro di Sylvie Baussier, con le divertenti illustrazioni di Didier Balicevic, risponde a ben 80 domande sul mondo animale. Spaziando dagli animali da fattoria, da spiaggia e mare, fino alla savana, scopriremo anche misteri buffi, quali sono gli animali più buffi e pelosi.

Ma tutte queste divertenti nozioni sono arricchite da un’esperienza interattiva analogica, grazie all’antica tecnica della piegature della carta questo librone arancione nasconde diverse sorprese pop up – da qui il titolo. Sono state usate tante differenti tecniche in modo da stupire continuamente il lettore, senza annoiarlo mai, con piccole attività da compiere per scoprire le risposte alle domande più curiose sugli animali, con rotelle da girare, finestrelle da sollevare e un grande quiz finale.

Dedicato ai piccoli dai 4 anni in su, Il libro POP-UP degli ANIMALI (Editoriale Scienza) è consigliatissimo anche ai genitori sommersi dalle domande più incredibili dei propri pargoli. Per esempio, esistono i gatti senza pelo? Sollevate l’asciugamano per scoprirlo!

collage pop up animali

 

L'autore di questo post

Lettrice compulsiva | Nerd inside&outside | Regina del kitsch | Lanciatrice di unicorni | Seguo troppi telefilm |

1 commento su "“Il libro Pop-Up degli Animali” di Sylvie Baussier"

  1. Pingback: Letture da Kiddo – novembre – L'unicorno, la Daze e l'armadio

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *