Evviva Anne Crahay per Lapis!

Io e la mia bambina ci siamo godute – e ci stiamo ancora godendo – la lettura di questi due cubotti che in realtà sono libri e nemmeno per piccolissimi.

cric-crocLa forma potrebbe ingannare sull’età di destinazione: un coloratissimo cubo che sta perfettamente in mano e che fa venire voglia di essere afferrato, ma qui non ci sono stoffe e nemmeno suoni o pop-up a ingannare l’attenzione del giovanissimo lettore, no, c’è pura storia.


Mi sto godendo Cric Croc (Piccola storia da leccarsi i baffi) e A nanna (Piccola storia della buonanotte) di Anne Crahay pubblicati da Lapis edizioni con una piccola di due anni, lanciata come un razzo sulle scoperte linguistiche nuove, su nuove parole e nuove specializzazioni per chiamare le cose che la circondano e queste due avventure hanno fatto proprio al caso nostro.


a nannaInfatti le illustrazioni indiscusse protagoniste dell’esperienza di fruizione sono super funzionali alla storia, che in entrambi i casi è una catena sempre più stringente che porta a esiti inattesi, perfetti per godersi i risolini dei piccoli presi alla sprovvista. In più ogni pagina è fatta a finestra: un’azione-gioco in più per stimolare l’attenzione e per rendere avvincente la storiella, che la mia piccola ha subito avuto voglia di scoprire e che alla terza lettura già mi anticipava.

Insomma, tutto vincente: c’è il gioco, la narrazione, la suspense, la sorpresa e il finale che non ti aspetti. C’è la bellezza del disegno stilizzato, che parla e si lascia capire, libero da stereotipi e forte della robustezza dei colori primari, che però non si negano di indulgere in dettagli e in mini sorpresine ai margini della figura principale, fatte apposta per occhietti vispi.

Un’esperienza davvero carina ed educativa, appropriatissima direi dai 24 mesi in su… tuttavia se avete un piccolo di 18 mesi va bene lo stesso, sarà un bellissimo oggetto-gioco che stimolerà la voglia di leggere!

L'autore di questo post

Scrivo testi, immagino mondi.

Nessun commento su "Evviva Anne Crahay per Lapis!"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *