“Edgar e i gatti dell’ombra” di Marliese Arold

3837-Sovra.inddSolo i bimbi più coraggiosi e intrepidi potranno seguire il gattino Edgar, per le strade di una Londra misteriosa e gotica! A me trema la coda solo a ripensarci!
Ambientato in una Londra Vittoriana, visuale altezza gatto, Edgar e i gatti dell’ombra è un vero e proprio romanzo gotico per ragazzini svegli dai 10 anni in su.

Incontriamo già dalle prime pagine quello che sarà il protagonista di malefatte tenebrose nei confronti di poveri gattini innocenti e delle loro nove vite.

Monty Silver è un uomo dedito all’arte pirotecnica e alla magia nera e quando, ad un certo punto, si pente di aver venduto la propria anima, ripatteggia con il Diavolo in persona per recuperarla. Ma, si sa, il Diavolo non dà niente per niente e quindi chiede al signor Silver ben 999 anime umane per riavere la propria.

È qui che cominciano i veri guai per i gatti di Londra, tormentati dall’orribile Castigagatti che fa stragi durante le notti brumose di Londra. Per fortuna, ci sono Edgar, un micino nero da appartamento e orfano di padrona, e Algernon, un micione rosso da strada, che seguendo indizi e sfuggendo a ruote di carrozze, arriveranno a risolvere il mistero del Castigatatti e a riportare in vita tutte le sue vittime.

Divertente e spaventoso, da leggere a luci basse se vi piace il brivido, in pieno sole se siete un po’ paurosi, Edgar e i gatti dell’ombra di Marliese Arold (Piemme) è un vero e proprio omaggio al genere gotico per i più grandi.

 

L'autore di questo post

Lettrice compulsiva | Nerd inside&outside | Regina del kitsch | Lanciatrice di unicorni | Seguo troppi telefilm |

Nessun commento su "“Edgar e i gatti dell’ombra” di Marliese Arold"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *