Dory fantasmagorica trova un’amica (per davvero!) – Abby Hanlon

dory-fantasmagorica-trova-un-amica-per-davvero-copertina

Avrei voluto una figlia fantasmagorica come Dory: è la mia bambina ideale. Per nulla vezzosa, adorabilmente insopportabile, visionaria, imprevedibile, fuori controllo, fuori contesto, fuori dalle attese, fuori dalle righe.

Abby Hanlon, la mamma creativa di Dory fantasmagorica, torna a travolgerci con l’uragano della sua creatura nel sequel del primo volume (qui): Dory fantasmagorica trova un’amica (per  davvero!), edito da Terre di Mezzo, narra l’avventura di Dory nel suo secondo anno di scuola e il suo inatteso incontro con una bambina abbastanza singolare da poterle diventare amica e, soprattutto, amica vera; proprio così, vera, perché chi già conosce Dory sa che la sua vita sta a metà via tra la realtà e la fantasia (è questa la fantasmagoria!).

Avevamo lasciato Dory, terza sorella di un triangolo fraterno, alle prese con la Signora Arraffagracchi, con la propria amica-mostro Mary, con lo gnomo Signor Bocconcino e con una mamma e un papà tra lo sbalordito e il rassegnato: forse gli psicologi definirebbero Dory-Birba borderline, oppositiva, antisociale. Ma nella famiglia allargata di noi lettori, che non conosciamo etichette, Dory è solo una bambina anticonvenzionale e allergica alle regole: nel mondo immaginifico con cui convive, regole non possono esserci!

Che fatica, per una bimba già così coinvolta nei suoi spazi immaginari, prendere la porta di casa per uscire in mezzo agli altri, direzione LA SCUOLA, zaino in spalla (uno zaino in cui c’è di tutto, tranne il materiale per la scuola!) e, nelle orecchie, le raccomandazioni dei fratelli perché Dory non faccia quella “troppo strana” anche là fuori, in mezzo agli altri mentre lei, al suo fianco, porta a spasso gli amici della sua vita dentro casa, fantastici, irrinunciabili, invisibili.

Che paura, questa scuola dove bisogna controllarsi così tanto. Oh se la scuola diventasse un’enorme frittella!

In classe quest’anno c’è una nuova bambina: le mancano due denti davanti, disegna principesse, si veste come una principessa, è educata come una principessa e ha un nome da principessa: Rosabella!

Dory la riconosce: è lei la migliore amica per sempre!

Rosabella non si stupisce degli amici e delle storie di cui Dory la rende partecipe, né ha dubbi sull’esistenza di una Signora Arraffagracchi che ha rapito il Signor Bocconcino per convincere Dory, col ricatto, a tornare al mondo fantasmagorico di sempre. Rosabella e Dory, insieme, sfidano la terribile Signora, la battono e Dory scopre che la fantasmagoria più bella è quella vissuta, nel gioco, con gli altri.

Dory  fantasmagorica trova un’amica (per davvero!), con ritmo travolgente e ironia (divertentissime le vignette che accompagnano la storia),  racconta anche la strada che tutti i nostri piccoli devono percorrere per andare verso il mondo senza paura di perdere i legami di casa: scopriranno che evento straordinario può essere, finalmente, l’incontro con un amico reale.

Ah, quasi dimenticavo! Avrei voluto una figlia come Dory…  e qualche volta i desideri si avverano.

Abby Hanlon, Dory Fantasmagorica trova un’amica (per davvero!) – (Dory And The Real True Friend 2014), Terre di Mezzo 2016 – Collana Acchiappastorie, pagine 168.

L'autore di questo post

Prof Favella Stanca di tanti ragazzini e Mamma Caos di due bambini. Mamma e Prof giovane d'esperienza ma non di età, in barba a chi ci dice: è tardi per (ri)cominciare!

Nessun commento su "Dory fantasmagorica trova un’amica (per davvero!) – Abby Hanlon"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *