Il diario di gatto killer (Sonda)

Véronique Deiss, Il diario di gatto killer, Sonda

Tuffy è tornato e questa volta è tra le pagine di un fumetto!

Véronique Deiss, autrice e illustratrice francese con all’attivo più di cento titoli tradotti in varie lingue, ha sceneggiato e illustrato le avventure di gatto killer, protagonista della serie ideata da Anna Fine, edita in Italia da Sonda.

Sempre per Sonda è ora infatti in libreria Il diario di gatto killer, l’adattamento a fumetti del primo romanzo della serie (in italiano Confessioni di un gatto killer), introdotto nelle prime pagine da una guida di eccezione: Tuffy, il gatto assassino così come è stato disegnato da Andrea Musso per i volumi italiani, presenta ai lettori Véronique Deiss, prima di cadere dentro le pagine del fumetto e dare inizio alle sue avventure con le sue nuove sembianze.

Ma… io sono un gatto

È una settimana molto intensa quella che ci racconta Tuffy. Il suo racconto, come un vero e proprio diario, è diviso infatti per giornate.

All’inizio tutto procede molto velocemente: grazie alla sua abitudine di lasciare in casa, sul tappeto d’ingresso, i corpi senza vita di vari animaletti che trova fuori, da lunedì a mercoledì Tuffy è accusato dalla sua padroncina Ellie e dai suoi genitori di aver ucciso un uccellino e un topolino. Ma il vero dramma arriva il giovedì, quando Tuffy riporta sul tappeto – non senza qualche difficoltà, data la stazza dell’animale – il corpo esanime di Tippete, il coniglio dei vicini!

I genitori di Ellie elaborano subito un piano per evitare qualsiasi problema con i proprietari del coniglio: lavano e pettinano il povero Tippete e poi il venerdì mattina, molto presto e muovendosi come un ladro – ma un ladro piuttosto imbranato –, il padre rimette il coniglio al suo posto nella conigliera, ma morto!

Il piano avrà avuto buon fine e, soprattutto, è veramente Tuffy il colpevole di queste morti, compresa quella del suo amico Tippete?

Un irresistibile gatto assassino

Con Tuffy Anne Fine ha regalato ai suoi lettori un personaggio senza tempo, ironico, dispettoso e tenero allo stesso tempo. Tutte le caratteristiche del gatto assassino sono messe ancora più in evidenza grazie all’ironia che contraddistingue lo stile di Véronique Deiss.

Il diario di gatto killer è un fumetto per gli amanti della serie, ma non solo. Chi si avvicina per la prima volta al gatto assassino, in attesa del prossimo fumetto, potrà passare dalle nuvolette ai romanzi (in fondo al volume sono elencate tutte le avventure del gatto killer già pubblicate da Sonda): il divertimento è assicurato ovunque ci sia lo zampino di Tuffy!

L'autore di questo post

Classe 1982, pugliese, fiorentina d’adozione e con un debole per la Francia. Da quando ho scoperto A. A. Milne e Astrid Lindgren, mi è stato chiaro all’improvviso che cosa avrei fatto da grande e poco importa il fatto che un po’ grande lo fossi già. Da allora mi dedico alla letteratura per l’infanzia e ragazzi, tra studio, letture e i primi passi nel dietro le quinte del mondo editoriale.

Nessun commento su "Il diario di gatto killer (Sonda)"

Dicci cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *